Turismo

Cosa vedere a Matera in due giorni: un viaggio indimenticabile tra storia e bellezze naturali

Cosa vedere a Matera in due giorni

Benvenuti a Matera, una città incantevole e affascinante situata nel cuore della regione italiana della Basilicata. In due giorni intensi potrete scoprire le meraviglie di questa antica città, che è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1993.

Il primo giorno potrete iniziare la vostra visita esplorando il centro storico, noto come i Sassi di Matera. Questa parte della città è composta da case scavate nella roccia, che si sviluppano in un intricato labirinto di vicoli e piazzette. Potrete passeggiare lungo i famosi “sassi”, ammirando l’architettura unica e le affascinanti chiese rupestri, tra cui la Chiesa di Santa Maria de Idris e la Chiesa di San Pietro Caveoso.

Continuando la visita, potrete visitare il Museo della Civiltà Contadina, che offre una panoramica della vita rurale tradizionale della regione. Qui potrete ammirare gli strumenti agricoli e gli oggetti di uso quotidiano dei contadini locali.

Il secondo giorno potrete dedicarlo alla scoperta del Parco della Murgia Materana. Questo parco naturale offre panorami mozzafiato sulla città e vi permetterà di immergervi nella bellezza della natura circostante. Potrete fare una passeggiata lungo i sentieri, visitando anche le famose grotte di Matera, chiamate “gravine”, che sono state abitate fin dall’epoca preistorica.

Infine, non potete lasciare Matera senza assaggiare la cucina locale. La città è famosa per i suoi piatti tradizionali, come la “orecchiette” (una pasta a forma di orecchia) condita con sugo di carne o verdure fresche. Prenotate una cena in uno dei ristoranti tipici e gustate i sapori autentici della cucina materana.

In conclusione, in due giorni avrete l’opportunità di immergervi nella storia e nella bellezza di Matera, dalla sua architettura unica alla sua natura mozzafiato. Cosa vedere a Matera in due giorni? Questa città vi conquisterà con il suo fascino senza tempo.

Cosa vedere a Matera in due giorni: quali luoghi di cultura e interesse visitare

Matera, la città dei Sassi, è un vero e proprio scrigno di tesori culturali e di interesse storico. In due giorni di visita avrete l’opportunità di esplorare alcuni dei luoghi più significativi che rendono Matera una meta turistica imperdibile.

Per iniziare, non potete perdervi una passeggiata attraverso i famosi Sassi di Matera. Questo antico quartiere, composto da case scavate nella roccia, offre una vista spettacolare sulle abitazioni, le chiese e le strade che si sviluppano in un intricato labirinto di vicoli e piazzette. Durante la vostra esplorazione, potrete visitare la Chiesa di Santa Maria de Idris e la Chiesa di San Pietro Caveoso, due esempi affascinanti di architettura rupestre.

Un altro luogo di grande interesse culturale è il Museo della Civiltà Contadina. Qui potrete immergervi nella vita rurale tradizionale della regione, ammirando gli strumenti agricoli e gli oggetti di uso quotidiano dei contadini locali. Questo museo offre una panoramica completa della storia e della cultura della Basilicata.

Il Parco della Murgia Materana è un altro luogo suggestivo da visitare. Questo parco naturale offre panorami mozzafiato sulla città e vi permetterà di immergervi nella bellezza della natura circostante. Potrete fare una passeggiata lungo i sentieri, visitando anche le famose grotte di Matera, chiamate “gravine”, che sono state abitate fin dall’epoca preistorica.

Non potete lasciare Matera senza visitare il Museo Archeologico Nazionale Domenico Ridola. Questo museo ospita una ricca collezione di reperti archeologici provenienti dalla zona circostante, tra cui ceramiche, monete e oggetti di uso quotidiano. Questo museo offre un’opportunità unica per conoscere la storia antica di Matera e della Basilicata.

Infine, non dimenticate di dedicare del tempo per assaporare la ricca cucina locale. Matera è famosa per i suoi piatti tradizionali, come la “orecchiette” condita con sugo di carne o verdure fresche, e il pane casereccio cotto nel forno a legna. Prenotate una cena in uno dei ristoranti tipici e gustate i sapori autentici della cucina materana.

In conclusione, Matera offre una varietà di luoghi di cultura e interesse da visitare in due giorni. Dalle affascinanti case rupestri del centro storico ai musei che raccontano la storia della città e della regione, Matera vi conquisterà con la sua bellezza e il suo fascino senza tempo. Cosa vedere a Matera in due giorni? Non vi resta che partire per questa avventura culturale.

Informazioni storiche utili

Matera ha una storia antica e affascinante che risale a migliaia di anni fa. La città è stata abitata sin dai tempi preistorici, come dimostrano i numerosi siti archeologici presenti nella zona circostante. Durante l’era greca e romana, Matera ha prosperato come centro commerciale e culturale, grazie alla sua posizione strategica lungo la Via Appia.

Tuttavia, è nel Medioevo che Matera ha raggiunto il suo apice di splendore. La città si sviluppò intorno ai “Sassi”, abitazioni scavate nella roccia che offrivano una soluzione pratica e sicura per resistere alle invasioni. Nel corso dei secoli, Matera ha subito diverse dominazioni, dai Longobardi al Regno di Sicilia, fino al Regno di Napoli. Durante questo periodo, la città ha mantenuto un’importante posizione strategica e ha svolto un ruolo chiave nella storia della regione.

Negli ultimi secoli, Matera ha subito un periodo di decadenza, con la popolazione costretta a vivere in condizioni di estrema povertà. Questa situazione ha attirato l’attenzione delle autorità governative, che hanno deciso di intervenire per risolvere la crisi sociale ed economica della città. Nel 1952, Matera è stata dichiarata “vergogna nazionale” a causa delle precarie condizioni abitative e della mancanza di servizi igienici. Questo evento ha portato all’evacuazione forzata degli abitanti dei Sassi e alla trasformazione della città in un luogo fantasma.

Tuttavia, negli ultimi decenni, Matera ha vissuto una vera e propria rinascita. Nel 1993, la città è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, che ha riconosciuto il valore storico e culturale dei suoi Sassi. Da allora, Matera è diventata una meta turistica di fama internazionale, attirando visitatori da tutto il mondo. La città si è trasformata in un centro di arte e cultura, con la riapertura di musei, chiese e abitazioni rupestri che consentono ai visitatori di immergersi nella storia millenaria di questa affascinante città.

Tutto ciò che Matera ha da offrire rende difficile scegliere cosa vedere in due giorni, ma sicuramente una passeggiata attraverso i Sassi, una visita ai musei e una degustazione della cucina locale sono esperienze che non dovrebbero mancare in un itinerario di due giorni. Matera è una città che merita di essere vissuta e scoperta, dove la storia e la bellezza si fondono in un mix unico e affascinante.

Potrebbe anche interessarti...