Archives

L’Acqua Sfranatara

Verso i boschi, verso i monti.
Verso i boschi, verso i monti.

Dolce escursione alla portata di tutti, il sentiero F2 fino all’Acqua Sfranatara permette di godere della bellezza idilliaca della Val Fondillo senza sforzo e in tutta libertà. Posta nel cuore del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, la Valle è seminascosta: racchiusa tra Monte Amaro di Opi e lo stupendo teatro di Serra delle Gravare, presenta varie attrattive, tra cui anche questa sorgente, posta a circa un’ora di cammino dal ristoro gestito dalla Cooperativa Sort. Ovviamente, si possono scegliere obiettivi diversi dalla fitta sentieristica di quest’area di Parco; tuttavia, per chi ha dei bambini, raggiungere l’Acqua Sfranatara è l’ideale.

I segnali subito dopo il ristoro indicano le varie destinazioni con i relativi sentieri e tempi di percorrenza. Per la sorgente occorre circa un’ora: lungo l’F2 è la prima “tappa” verso altre mete, come la Grotta delle Fate o il Valico dell’Orso.

Read more… →

Neve in Val Fondillo

Magia
Magia

Approdare in Val Fondillo è stata la naturale conclusione di una “navigazione” in cerca di neve per far divertire la famiglia, a partire dai più piccolini. Raggiunto lo spartiacque Tirreno-Adriatico, coincidente più o meno con il vecchio confine del Parco Nazionale d’Abruzzo, l’innevamento ha iniziato a farsi finalmente più consistente. Sui nostri Antiappennini, infatti, la “bufera” di fine anno non aveva lasciato tracce bianche apprezzabili, e per questo ci siamo spinti più verso l’interno, verso gli altrettanto nostri Appennini Marsicani.

Read more… →

I Tre Confini

Il Casone Bartolomucci
Il Casone Bartolomucci

Non so quanti altri “Tre Confini” vi siano in Italia, tanto è comune questo toponimo nel nostro Paese; quello che so è che qui si torna sul versante laziale del Parco Nazionale d’Abruzzo, in uno scenario bellissimo, per una comoda escursione che inizia dalla Valle di Canneto e che raggiunge, attraverso il sentiero F2 del Parco, proprio la Valle dei Tre Confini lungo il confine tra Lazio e Abruzzo. Il percorso origina o dall’inizio della sterrata che si imbocca di fronte al santuario della Madonna di Canneto, oppure dal sentiero che si trova in fondo al parcheggio e che, comunque, converge sulla stessa sterrata. Non vi sono difficoltà particolari, sebbene si tratti di un cammino di circa 7,5 km solo andata, per percorrere i quali sono necessarie circa 3 ore, 3 ore e mezza, a seconda del proprio passo. Il dislivello è di quasi 500 metri, sempre ben distribuito lungo il percorso. 

Read more… →

Seminario di Interpretazione Ambientale: la sfida comunicativa per la tutela

P1040411
Il Lago di Barrea

Ero molto curioso circa i contenuti del Seminario di Interpretazione Ambientale tenutosi a Barrea a cura dell’Associazione Italiana Interpreti Naturalistici Educatori Ambientali. In un weekend di fine inverno, con i monti ancora colmi di neve sopra i 1500 m, il fulcro dello scenario è stato uno dei gioielli del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise: il paese di Barrea, arroccato sulle sponde dell’omonimo lago. Ero sempre passato per il paese in maniera frettolosa e, lo confesso, superficiale: sempre diretto all’inizio del sentiero per Lago Vivo o per la Sorgente Iannanghera, inconsapevole dello scrigno conservato nel cuore di questo paese di roccia, a custodire la gola mozzafiato che accompagna il Sangro verso un Adriatico che qui appare ancora più lontano di quanto non sia realmente. La veduta sul lago e sugli altri due gioielli di Villetta Barrea e Civitella Alfedena con i monti innevati a corona è, a mio parere, un Paesaggio Assoluto che rimane nel cuore e nell’anima, fatto di armonia e bellezza.

Read more… →

Val Fondillo

Caratteristiche: La Val Fondillo è un luogo ideale per le famiglie ed i bambini, tanto per coloro che hanno in programma di

Prato con la Serra delle Gravare sullo sfondo

praticare escursionismo, quanto per chi, invece, vuole semplicemente godersi il panorama e fare un pic-nic sul prato vicino al ruscello. Ci troviamo nel cuore del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, in una valle spettacolare, a pochi passi dal grazioso paese di Opi.

Dal parcheggio e dall’area pic-nic attrezzata è possibile scegliere tra vari possibili percorsi, di varia difficoltà (per i sentieri si rimanda alla mappa presente qui). L’itinerario che si propone qui si svolge lungo il sentiero F2 del Parco, fino alla sorgente “Acqua Sfranatara”, della lunghezza di circa km 3,8, per un dislivello approssimativamente di 180 m; è possibile percorrerlo più o meno in un’ora. Il periodo consigliato per l’escursione va da maggio fino a ottobre.

Read more… →