Archives

Sugli Aurunci, tra mare e cielo

Un “totem di pietra” sulla vetta del Petrella

Due mesi di stop forzato, due mesi a immaginare quando sarei tornato a varcare qualche isoipsa in libertà, a respirare aria più aguzza… e nel frattempo guardavo i monti dal basso. Era giusto ricominciare dal nostro piccolo re e dai suoi severi alfieri che gli fanno contorno: se il Redentore è la santità degli Aurunci, il Petrella ne è il regale apice, col Campetelle e il Sant’Angelo a fargli da custodi. Certo… l’antennone, la piattaforma per gli elicotteri, le radiazioni, i rettiliani, è brutto… tutto quello che volete! Ma non m’importa! Camminare sul Tetto degli Aurunci è camminare sospesi tra il mare e il cielo; è camminare tra papiri di pietra, scolpiti di carsismo e di fossili; è ammirare foreste eroiche, mentre i propri occhi urlano di godimento; è ascoltare la risata della Strega, la mitica Juanna; è udire se stessi tornare ad essere se stessi.

Read more… →

Monte Civita

Si inizia la passeggiata
Si inizia la passeggiata

Il Monte Civita è l’estrema propaggine della catena aurunca, a ridosso dell’abitato di Spigno Saturnia Superiore: quella protuberanza dall’aspetto fortemente provato dall’erosione e dal carsismo che si nota dal basso, e che sembra una tozza nave che voglia invadere le colline sottostanti. Si tratta di una comoda passeggiata, seppure su percorso non segnato da alcun segnavia, ma coincidente con una agevolissima sterrata che giunge alla fine a sfociare in un piccolo pianoro affacciato sul Golfo di Gaeta. Lungo la strada vi sono anche alcune stazioni di un percorso fitness.

Read more… →

Autunno aurunco

IMG_6556L’autunno sui Monti Aurunci è una stagione capace di rivelare il volto vero e meno conosciuto di questa catena montuosa: molti osservatori superficiali, guardandola dal mare, sostengono immancabilmente che si tratti di montagne brulle e solitarie e, di conseguenza, poco interessanti. Niente di più falso! Solo venendo quassù si può apprezzarne la multiformità e la sorpresa che sanno regalare ogni volta. I colori che regalano i boschi aurunci durante l’autunno sono sempre qualcosa di inaspettato e di gioioso, tanto da farci affermare che “il Canada è qui”!

Read more… →

Nella Fangorn Aurunca

IMG_6328
La Fangorn Aurunca è ancora verde

La foresta di Fangorn esiste davvero, ed è una Fangorn Aurunca! Un angolo incantato, con tanti suoni e tante sentinelle alla guardia di quello che è un vero e proprio cuore verde nella montagna antiappenninica.
In verità, i programmi erano diversi, e anche l’obiettivo: sopralluogo sul sentiero che da Strampaduro porta alla vetta del Petrella. Ci eravamo quindi prefigurati anche la visita alla mitica Fossa Joanna, e il passaggio sull’altopiano in quota che passa attraverso l’eroica abetaia. Invece, si sa… le sterrate aurunche… non ce la ricordavamo così la strada che porta all’attacco del sentiero, e l’auto è rimasta praticamente bloccata tra ghiaia e pietroni!

Read more… →

Il Canale di Faggeto

P1090880Bella e impegnativa escursione, quella per il Canale di Faggeto conduce direttamente su Monte Petrella, la massima vetta aurunca, dapprima attraverso una bellissima e fittissima foresta e, nella parte sommitale, attraverso il tipico paesaggio carsico di questa catena montuosa.

Il dislivello, di oltre 1100 m, richiede allenamento unito ad una certa motivazione. Per cui, magari l’escursione può essere indicata a ragazzi già abituati alla montagna.

Clicca qui per la scheda