Archives

Arrampicata

Sul Castello Invisibile
Sul Castello Invisibile

Parlare di arrampicata su un blog che tratta di escursioni e attività per bambini e famiglie? E’ appropriato o non è, piuttosto, una forzatura, dato che si tratta di un’attività tutt’altro che tranquilla, anzi, pericolosa e generalmente praticata da energumeni desiderosi di mettersi in mostra? Senz’altro non è uno sport per bambini!

Fermiamoci un attimo.

Stanno davvero così le cose, e l’arrampicata sportiva è davvero off limits per le “persone normali”, oppure la “vulgata” contiene anche una buona dose di luoghi comuni?

C’è un solo modo per scoprirlo: provare!

Read more… →

Nodi

220px-Nodo-barcaioloNon pensavo che la passione per la montagna mi avrebbe fatto avvicinare alla questione-nodi: qualcosa che consideravo lontano da me, o che non mi avrebbe mai potuto interessare, e che invece è e sarà parte integrante di questa mia attività. In effetti, l’ultima volta che mi interessai ai nodi fu… durante la mia infanzia, quando sfogliai il “Manuale delle Giovani Marmotte”, all’interno del quale una paginetta e mezzo era dedicata all’argomento. Però riposi immediatamente il volumetto: per me, sempre in movimento, provare ad approfondire la questione richiedeva troppa pazienza e troppa apparente inattività.

Invece…

Read more… →

Sull’utilizzo dello zaino “porta bimbo”

 

Sono un sostenitore dell’utilizzo dello zaino porta bimbo nelle attività di escursionismo. Questo principalmente per due motivi: permette ai genitori di continuare a praticare un’attività importantissima per il proprio benessere psico-fisico, evitando di “appendere gli scarponi al chiodo” dopo la nascita del piccolo; permette contestualmente al bambino di cominciare a stare a contatto con la natura, cosa pure fondamentale per la sua crescita e il suo sviluppo, in una situazione di sicurezza.

Ovvio che l’utilizzo dello zaino non permette comunque di andare su tutti i sentieri, per ovvie ragioni: il peso è considerevole e non si può pretendere di compiere dislivelli al di là delle proprie capacità e del proprio addestramento fisico; si devono evitare i percorsi più pericolosi, come quelli esposti, in cui sarebbe più facile perdere l’equilibrio con conseguenze pericolosissime per entrambi; se si programma un’escursione di una certa lunghezza è doveroso verificare l’esistenza di punti di ristoro lungo il percorso, per dosare le proprie forze e permettere al piccolo di riposarsi.

Read more… →

Ancora sull’altitudine

 Si è già parlato dell’elemento “altitudine” in relazione all’opportunità di effettuare vacanze o escursioni con i bambini: con pochi accorgimenti e l’applicazione di considerazioni di buon senso possono essere evitate conseguenze spiacevoli e rischi inutili. Quanto trattato nel post si limita comunque alla media montagna, ossia ad altitudini comprese entro i 2000 metri, che sono del resto quelle a cui si riferisce il contenuto di Famiglie in Gamba.

Read more… →

Alcune considerazioni sulla sicurezza: precauzioni e orientamento

La pausa-snack, come già si è detto, è molto importante come premio e come stimolo per i ragazzi, che saranno più motivati a compiere lo sforzo necessario per raggiungere la meta; essa è comunque fondamentale sul piano della sicurezza, per far sì che i bambini mantengano il giusto apporto di energie e di calorie. Alimenti dolci, energetici e facilmente digeribili non devono quindi mai mancare nello zaino, insieme ad un’adeguata quantità di bevande addizionate con sali minerali.

Read more… →