Archives

Seminario di Interpretazione Ambientale: la sfida comunicativa per la tutela

P1040411
Il Lago di Barrea

Ero molto curioso circa i contenuti del Seminario di Interpretazione Ambientale tenutosi a Barrea a cura dell’Associazione Italiana Interpreti Naturalistici Educatori Ambientali. In un weekend di fine inverno, con i monti ancora colmi di neve sopra i 1500 m, il fulcro dello scenario è stato uno dei gioielli del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise: il paese di Barrea, arroccato sulle sponde dell’omonimo lago. Ero sempre passato per il paese in maniera frettolosa e, lo confesso, superficiale: sempre diretto all’inizio del sentiero per Lago Vivo o per la Sorgente Iannanghera, inconsapevole dello scrigno conservato nel cuore di questo paese di roccia, a custodire la gola mozzafiato che accompagna il Sangro verso un Adriatico che qui appare ancora più lontano di quanto non sia realmente. La veduta sul lago e sugli altri due gioielli di Villetta Barrea e Civitella Alfedena con i monti innevati a corona è, a mio parere, un Paesaggio Assoluto che rimane nel cuore e nell’anima, fatto di armonia e bellezza.

Read more… →

Prati di Mezzo

P1040341Si parte per Prati di Mezzo con l’intenzione di fare un’escursione con le ciaspe e lo zaino porta-bimbo; niente di impegnativo o di troppo lungo, giusto l’intento di raggiungere la Valle di Fonte Acqua Fredda per poi permettere anche al più piccolino di divertirsi con lo slittino (trainato o frenato in discesa, ovviamente, dal sottoscritto). E… invece, ti ritrovi direttamente a fare da husky umano per il tuo piccolino, comodamente seduto nella mini-slitta, e poi ad accompagnarlo pian pianino sulla neve o a giocare con lui, costruendo mini-pupazzi.

Read more… →

La Macchiarvana e la Castelluccia – PNALM

P1030991
La Scuola Sci Macchiarvana

La Macchiarvana è un bellissimo altopiano nel cuore del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise (se ne parla anche in questo post). Facilmente raggiungibile da Pescasseroli attraverso i sentieri del gruppo D, che prendono origine proprio dal capoluogo del Parco, offre la possibilità di escursioni non troppo impegnative, oltre a costituire la via d’accesso più agevole al Santuario di Monte Tranquillo con il sentiero C3.

In inverno questa vallata diventa un paradiso degli sciatori di fondo e degli escursionisti su ciaspole; i primi hanno a disposizione decine di km di circuiti, curati e manutenuti con cura dalla Scuola di Sci Macchiarvana; i secondi non hanno che da avviarsi nel cuore dell’altopiano facendo attenzione a non calpestare i “binari” presenti sulle piste dei fondisti, per godere del panorama innevato di questa meravigliosa valle. E’ presente un punto ristoro e vi è la possibilità, per chi ne fosse sfornito, di noleggiare sia gli sci che le ciaspole.

Read more… →

Lago Vivo

Lago Vivo: non si vede da lontano, ma c’è, stagno in uno scenario incomparabile bellezza

Caratteristiche: La salita al Lago Vivo permette di ammirare e contemplare alcuni degli ambienti più tipici e belli del Parco Nazionale: il lago di Barrea, lo specchio d’acqua più grande dell’intera Area Protetta (che, seppure di origine artificiale, rappresenta ormai una delle sue componenti più tradizionali); il paese stesso di Barrea; le sorgenti, altro elemento importantissimo dell’Alta Valle del Sangro; la faggeta; le radure. Il percorso termina poi su un costone che permette di ammirare l’unico specchio d’acqua di origine naturale del Parco, al cospetto di vette che superano i 2000 metri di altitudine. Il dislivello è di circa 550 m; sono necessarie circa 2 ore per la salita; un’ora e mezza circa per la discesa di ritorno, per lo stesso itinerario. Sconsigliato l’utilizzo dello zaino porta-bimbo: il dislivello, tutt’altro che proibitivo per una normale escursione, richiede in questo caso un certo sforzo. Bambini e ragazzi troveranno molto stimolante l’escursione: non vi sono grandi difficoltà, e lo scenario è vario e affascinante.

Read more… →

Lezione di Orientamento a Prati di Mezzo con l’Associazione Atargatis

Prati di Mezzo è un’altra delle porte del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise: pianoro situato a circa 1430 m di quota, è attrezzato con punto ristoro, bagni, area pic-nic. E’ presente anche un piccolo impianto di risalita, data la pista di sci di fondo che si svolge seguendo inizialmente il sentiero N2 del Parco. Prati di Mezzo è infatti il punto da cui partono i sentieri contrassegnati con la lettera “N”: da qui si accede ad alcune delle vette più alte del parco, in particolare sul versante laziale: la Meta (2242 m), la Metuccia, monte Cavallo, monte Forcellone.

Il pianoro di Prati di Mezzo

Read more… →