Archives

Il Parco dei Mostri di Bomarzo

La misteriosa tartaruga gigante

Il Parco dei Mostri di Bomarzo è famoso e molto conosciuto, per cui non ha bisogno di presentazioni di sorta.

Senz’altro, è un luogo singolare, che merita di essere visitato, nonostante il costo non modico (soprattutto se si va con tutta la famiglia); tuttavia, se si conta di non tornare a visitarlo in tempi brevi, e se ci si trova in giro per la Tuscia, farsi due passi nel Bosco Sacro (questo sarebbe il suo vero nome…) è davvero d’obbligo.

Read more… →

Il Castello Invisibile

La veduta sulla spiaggia di Sant’Agostino dal Castello Invisibile

Il Castello Invisibile c’è e si vede, falesia imponente a picco sul mare tra Gaeta e Sperlonga, strapiombante sulle gallerie della Statale Flacca. Arrampicatori da tutta Europa vengono qui per salire la sua roccia compatta e divertente: qui Erri De Luca è di casa, mentre poco tempo fa il grande Adam Ondra si è allenato qui. Noi siamo “climber” molto più modesti e veniamo saltuariamente, ma animati comunque di grande spirito ludico e voglia di misurarsi con se stessi, nella piccola grande sfida rappresentata da ogni via.

Read more… →

L’acquario di Bolsena

L’ingresso a Rocca Monaldeschi, sede dell’acquario di Bolsena

Parlare dell’Acquario di Bolsena, invece che del più famoso Lago, può suonare strano e insolito. E’ invece una chicca assolutamente da non perdere per le famiglie che si trovano a soggiornare sulle rive del lago vulcanico più grande d’Italia e d’Europa.

Si tratta di un acquario di acqua dolce, senz’altro inconsueto rispetto a siti simili e più famosi; si trova, poi, all’interno delle mura del castello di Bolsena, Rocca Monaldeschi, con la possibilità quindi di visitare anche il possente maniero posto a guardia del centro volsino e del suo omonimo specchio d’acqua, magari a conclusione di una piacevole passeggiata tra i graziosi vicoli del paese.

Read more… →

Al Rifugio Acquanera

L’Alpinismo Giovanile del CAI di Alatri e di Latina stavolta ha deciso per una simpatica passeggiata al Rifugio Acquanera partendo dalla popolarissima e splendida vallata di Canneto: una sgambata defaticante e salutare, per spezzare la sia pur gradevole monotonia delle attività estive dei ragazzi.

Dal parcheggio abbiamo inizialmente optato per una variante del Sentiero F2 del Parco, preferendo percorrere le tracce lungo il ruscello, solcato da acqua cristallina e meravigliosa. Si prosegue tra vari saliscendi, facendo attenzione a pietre e radici nei brevi tratti leggermente più ripidi, per poi risalire in corrispondenza di una frana che sbarra questa direttrice del cammino: si ridiscende e ci si può beare della bellissima cascata ribattezzata “Giovanni Paolo II”, dopo che il tanto amato papa venne qui in meditazione nel 2008. Che dire? Questo angoletto è una vera gioia per tutti, con il suo dolce rombo e con gli spruzzi e la pozza che invitano a un bagno ristoratore. Occorre fare attenzione a non scivolare o cadere avvicinandosi alla cascata, ma ne vale la pena.

Read more… →

Monte Viglio

Il “crestone” di Monte Viglio

Era fine primavera ma non sembrava, visti i nuvoloni incombenti e le previsioni meteorologiche minacciose; eppure il gruppone dell’Associazione Atargatis non si è fatto intimidire ed è riuscito a raggiungere la vetta di Monte Viglio dopo averne percorso tutta la meravigliosa cresta, a cavallo di due regioni. Uno scenario estremamente suggestivo, reso ancora più tale proprio dalle nubi cariche di pioggia, dalla nebbia che saliva a sprazzi e che giocava con speranzosi, sporadici raggi di sole.

Read more… →