Archives

Barrea

P1100184Tempo fa un abitante di Barrea, parlando con me del suo paese, lo definì “la Perla del Parco”. Una definizione che potrebbe apparire un pochino altisonante… per il visitatore frettoloso: bel borgo, abbarbicato sulla roccia, centro storico di pietra viva, il lago… la fretta di raggiungere l’attacco del prossimo sentiero.

Premesso che tutti i paesi del Parco per me sono dei gioielli e che sono innamorato di ciascuno di essi, tanto in Abruzzo che sul versante laziale, una sosta a Barrea fa scoprire effettivamente un piccolo universo, una specie di bolla temporale in cui ci si rende conto di come la mente rallenti e gli occhi si girino intorno desiderosi di guardare tutto quello che li circonda.

Read more… →

L’anello di Val di Rose

L'inizio del Sentiero
L’inizio del Sentiero

L’anello della Val di Rose è una delle escursioni più belle che si possa effettuare nel Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise: lunga e abbastanza impegnativa, la sua spettacolarità la suggerisce comunque a ragazzi e famiglie usi a camminare in montagna, magari senza bambini troppo piccoli. Si attraversano e si ha contatto (se non altro visivo) praticamente con tutti gli ambienti del Parco: il borgo, la faggeta con alberi enormi e secolari, la radura con il prato, la zona rocciosa, il crinale in altura, il rifugio, la sorgente e il ruscello, il bosco misto, il lago. Un succedersi di scenari e di vedute mozzafiato, con la concreta possibilità di avvistare anche (a distanza nemmeno eccessiva) qualche camoscio e qualche rapace. Da tener presente che questo sentiero è ad accesso limitato e controllato dal Parco durante gran parte dei mesi estivi.

Read more… →

Civitella Alfedena e il Lupo

P1070130
Tenerezze

Civitella Alfedena, sospeso nel cuore verde di una delle aree più selvagge del Parco Nazionale d’Abruzzo, è anche il “Paese del Lupo”. La presenza dell’area faunistica alle porte del centro appenninico regala la possibilità di osservare esemplari di lupi in semilibertà. Anzi, dall’Itinerario Natura che parte dalle spalle del Centro Visita/Museo del Lupo Appenninico, ci si può divertire ad effettuare veri e propri avvistamenti di un’intera famigliola di lupi: da pochi mesi infatti, la lupa denominata Dacia ha dato alla luce tre lupacchiotti (di cui il più piccolo è purtroppo morto dopo poco tempo). E’ un’emozione osservare i piccoli giocare con i loro genitori; ed è bellissimo constatare come la ferocia di uno spietato predatore si possa trasformare nella dolcezza infinita con cui sa coccolare i propri piccoli.

Read more… →

Interpretazione Ambientale. L’Interprete Ambientale nella conduzione di attività e programmi

P1050800bis
Il gruppo sul campo

Questo secondo seminario di interpretazione ambientale era, nelle aspettative e nell’immaginario di chi già aveva partecipato a quello dello scorso marzo, una continuazione di quest’ultimo, uno “step oltre” per acquisire ulteriori strumenti e cognizioni. Di certo, questi elementi sono stati presenti, ma l’incontro ha regalato ben di più ai partecipanti: accompagnatori, guide, interpreti ambientali, formatori, volontari. In effetti, chi abbia veramente a cuore il patrimonio naturale, culturale e paesaggistico, dovrebbe forse andare più in là del conseguimento di mere tecniche da spendere poi sul campo, per quanto queste siano fondamentali.

Read more… →

Seminario di Interpretazione Ambientale: la sfida comunicativa per la tutela

P1040411
Il Lago di Barrea

Ero molto curioso circa i contenuti del Seminario di Interpretazione Ambientale tenutosi a Barrea a cura dell’Associazione Italiana Interpreti Naturalistici Educatori Ambientali. In un weekend di fine inverno, con i monti ancora colmi di neve sopra i 1500 m, il fulcro dello scenario è stato uno dei gioielli del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise: il paese di Barrea, arroccato sulle sponde dell’omonimo lago. Ero sempre passato per il paese in maniera frettolosa e, lo confesso, superficiale: sempre diretto all’inizio del sentiero per Lago Vivo o per la Sorgente Iannanghera, inconsapevole dello scrigno conservato nel cuore di questo paese di roccia, a custodire la gola mozzafiato che accompagna il Sangro verso un Adriatico che qui appare ancora più lontano di quanto non sia realmente. La veduta sul lago e sugli altri due gioielli di Villetta Barrea e Civitella Alfedena con i monti innevati a corona è, a mio parere, un Paesaggio Assoluto che rimane nel cuore e nell’anima, fatto di armonia e bellezza.

Read more… →