Archives

L’Appia Antica

La Via.
La Via.

Quando si parla di Appia Antica, il pensiero va immediatamente (e anche giustamente) allo stupendo, omonimo parco che si estende nel cuore di Roma, un unicum mondiale. Qualcosa di unico è comunque rappresentato dalla Regina Viarum nel suo insieme, che conserva ancora porzioni in stato di conservazione eccellente lungo l’originario percorso. Uno di questi si trova nel Parco dei Monti Aurunci, tra Fondi e Itri: e anche questo è qualcosa di eccezionale, un vero e proprio viaggio nella storia.

Read more… →

Un viaggio chiamato Appia

Un viaggio chiamato Appia - foto di Marcello De Meo
Un viaggio chiamato Appia – foto di Marcello De Meo

Un viaggio chiamato Appia: una rivisitazione, aperta a tutti, dell’antico percorso della vecchia via consolare tra Fondi e Itri, ancora ottimamente conservato, nella gola di Sant’Andrea. Questo, e molto più di questo, è stata la Prima Giornata Nazionale della Guida AIGAE, domenica 5 giugno: con il coordinamento del Comitato Via Francigena del Sud, lungo l’antichissimo basolato romano-medievale-borbonico, in compagnia di Valeria De Meo, Chiara Lemma e Daniele Ruggeri, Guide Ambientali ed Escursionistiche, e dell’archeologo Alessandro De Bonis, è stato ripercorso questo tratto della Regina Viarum, reinterpretandolo dal punto di vista storico e naturalistico.

Read more… →

L’anello di Monte Viola

La vetta di Monte Viola
La vetta di Monte Viola

Il semi-anello del Monte Viola è un’altra bellissima full-immersion nelle terre alte aurunche, tra scenari mutevoli fatti di rocce carsiche, boschi fittissimi, fioriture impazzite come la stagione, antichi e sbalorditivi manufatti, brughiere di cresta.

La fitta ed efficiente rete sentieristica del Parco dei Monti Aurunci ha reso possibile combinare tra loro più sentieri (le cui tracce sono scaricabili da qui): si inizia su un versante, si giunge in cresta, si valica sulla dorsale opposta, per arrivare in vetta e rientrare sul versante di partenza. Questo rende l’escursione, pur priva di difficoltà particolari, adatta per ragazzi e persone più allenate, data la presenza di saliscendi che fanno lievitare il dislivello totale ad oltre 700 metri, unitamente ad una distanza da percorrere di oltre 10 chilometri.

Read more… →

In cammino per la storia sull’Antica Appia

 

In cammino sull'Antica Appia
In cammino sull’Antica Appia

Mancavo dall’Antica Appia da un bel po’ di tempo. E ci sono tornato domenica 18 ottobre con tutta la famiglia grazie a “In Cammino per la Storia”, simpatica e valida iniziativa di Lestrigonia, che ci ha ormai abituati ad eventi di qualità dai quali traspare l’amore e la passione per l’archeologia, la storia, il territorio in cui viviamo. Stavolta l’Associazione si è inventata una vera e propria macchina del tempo sull’antichissimo basolato dell’incredibile tratto di via Appia che sopravvive tra Itri e Fondi. Accompagnati dapprima da un centurione romano, poi da un cavaliere medievale, quindi da un soldato borbonico, la narrazione ci ha trasportati attraverso diverse epoche storiche, a testimonianza dell’importanza enorme che ha sempre rivestito quest’arteria e di quali e quanti avvenimenti di capitale importanza sono capitati sul suo selciato.

Read more… →

Una Montagna di Solidarietà

Il gruppo in vetta
Il gruppo in vetta

In una domenica di tarda primavera, il 14 giugno scorso, un ponte ideale ha collegato due mondi apparentemente lontanissimi tra di loro: gli Aurunci e l’Himalaya; il Nepal e il Golfo di Gaeta. Su iniziativa delle due Guide Ambientali ed Escursionistiche Valeria De Meo e Giancarlo Pagliaroli, “Una Montagna di Solidarietà” aveva come scopo quello di condividere il piacere della montagna, pur nella contemplazione di una tragedia come è stata (ed è tuttora, viste le conseguenze) quella del terremoto in Nepal dello scorso aprile: una piccola sottoscrizione effettuata in vetta al Monte Ruazzo, uno dei simboli della catena aurunca; una goccia nel mare, ma un impegno che, per quanto piccolo, vuole dare un aiuto concreto alle popolazioni nepalesi. Non si può essere amanti della montagna e fare finta di niente di fronte al dramma che ha colpito questo paese, già poverissimo di suo, ed importantissimo per tutti coloro che praticano l’alpinismo o che in ogni caso amano la storia dell’alpinismo e la montagna in generale.

Read more… →