Archives

L’inaugurazione del Sentiero LH a Gianola

Il sentiero tattile
Il sentiero tattile

L’inaugurazione di due sentieri LH (acronimo che sta per Lazio Handicap), di cui uno tattile, rappresenta un grande traguardo per il Parco Riviera di Ulisse e per la sua Area Protetta di Gianola e Monte di Scauri. L’evento è avvenuto nella mattinata di sabato 4 ottobre, alla presenza di varie autorità, in rappresentanza degli Enti promotori ed interessati: Regione Lazio, Parco Riviera di Ulisse, Club Alpino Italiano.

Il tracciato prescelto per essere attrezzato è il Sentiero Mamurra, che rappresenta quello “classico” dell’Area, ossia maggiormente fruibile per tutti, oltre che capace di offrire spunti di interesse di vario genere: escursionistico, naturalistico, archeologico, ornitologico, ecc. Alla partenza, tra le numerose persone presenti, vi erano anche due “joelette”, ossia carrozzine ad una rotella sola, appositamente progettate e realizzate per il trasporto di persone diversamente abili sui sentieri di montagna o, comunque, nella natura. I volontari del CAI esibivano il loro bellissimo sorriso: credo che per loro sia stato un piacere e un onore effettuare un’attività del genere, e rendere possibile un’escursione nella splendida cornice del Parco di Gianola a persone alle quali, altrimenti, tale opportunità sarebbe stata negata. E poi, la presenza di famiglie e bambini, contenti per ciò che stava accadendo.

Read more… →

Il Fortino nel Bosco

Il gruppo alla partenza
Il gruppo alla partenza

Il Fortino nel Bosco, ovvero Monte Orlando, ovvero uno Scrigno di Sorprese. Un’area protetta di neanche 60 ettari di estensione, in cui sei stato più volte, e che è capace di regalarti sempre nuovi scorci, nuove scoperte, nuove sensazioni!

E’ successo anche la mattina di sabato 11 gennaio, dopo due rinvii per l’iniziativa denominata, appunto, “Il Fortino nel Bosco”: un gruppo eterogeneo, con fasce di età che andavano dall’asilo alla pensione, si è incamminato su per il boschetto, salendo per i tornantini che si inoltrano nel fitto lecceto di Monte Orlando. La prima tappa è stata effettuata in corrispondenza del belvedere sulle falesie. Con molta attenzione per i più piccoli, lo spettacolo che si apre davanti agli occhi è stato a dir poco mozzafiato: falesie a strapiombo per 200 metri, il mare davanti e le tre caratteristiche faglie che aprono il Monte sotto i piedi. Pini marittimi abbarbicati alla nuda roccia, modellati dal vento e dagli elementi, mentre climbers animati di coraggio e di passione si calano giù dalla rupe per una giornata di emozioni forti, che pure questo Scrigno di Sorprese sa regalare!

Read more… →

Il sentiero “Gaeta Medievale”

Veduta su Gaeta dall'attacco del sentiero
Veduta su Gaeta dall’attacco del sentiero

Caratteristiche – Questo comodo e spettacolare sentiero parte dal cuore della Gaeta Medievale e si inerpica con vari tornanti fino alla sommità di Monte Orlando, all’ombra del Mausoleo di Munazio Planco. Il cammino avviene sul fondo dell’antica Via di S. Maria Ausliatrice, che ancora riporta a tratti i residui di una vecchissima asfaltatura, per poi tuffarsi nel vivo della vegetazione e dei numerosi reperti del passato militare di questa che in origine era un’antica cittadella totalmente fortificata.

Per completare l’escursione sono sufficienti un paio d’ore scarse, a/r, tempi che contemplano la presenza di giovanissimi escursionisti nel gruppo, dal passo più lento e… discontinuo, date le numerose attrattive presenti sul percorso.

Il dislivello è di appena 110 m, e il sentiero è lungo poco più di 2 km, considerando la partenza dalla monumentale chiesa di S. Francesco.

Read more… →

Monte Orlando

P1030606
Il Mausoleo e il faro in cima a Monte Orlando

Caratteristiche: Il Parco Regionale Urbano di Monte Orlando è una stupenda oasi nel cuore di Gaeta, una delle città più ricche di storia del Mediterraneo: istituito nel 1986 come risultato delle istanze e delle lotte della cittadinanza e delle associazioni, l’area protetta custodisce bellezze di tipo paesaggistico, naturale, culturale ed archeologico. Una fitta rete di sentieri, retaggio delle antiche strade militari che si diramavano sul promontorio, offre inoltre la possibilità di effettuare escursioni che non presentano difficoltà, e che ben si prestano a famiglie anche con bambini piccoli. Vi è anche l’opportunità di utilizzare il passeggino nei tratti di strada asfaltati che portano alla sommità del Monte: una volta aperte al traffico automobilistico, oggi queste strade sono parte integrante del Parco, e portano alla sommità del Monte, dove si trovano il Mausoleo di Munazio Planco e il faro. Si propone qui un itinerario ad anello che dalla Montagna Spaccata sale proprio fino al Mausoleo e ridiscende attraverso il lecceto. Il dislivello è di circa 150 m; in circa un’ora e mezza è possibile effettuare l’intera escursione (pause escluse).

Da evitare la parte sommitale nelle ore più calde d’estate. 

Read more… →

La Riviera di Ulisse

La Riviera di Ulisse, compresa tra Gaeta e Sperlonga, presenta per il visitatore moltissime attrattive: il luogo, più o meno a metà strada tra Napoli e Roma, si presta particolarmente per la classica gita fuori porta e merita almeno un pernottamento, che si può prenotare agevolmente sul sito HRS, così da poter godere in assoluto relax delle bellezze di questo tratto di costa, dei centri storici delle due cittadine e delle due aree protette che ospitano.

Veduta della Riviera di Ulisse da Monte Orlando;
in basso a sinistra il Santuario della Montagna Spaccata

Di certo, si parla di mare e di spiagge tra le più belle di tutto il Lazio: questo fa del luogo una meta ricercatissima in estate. Tuttavia, la Riviera di Ulisse offre bellissimi luoghi da visitare con la famiglia tutti i mesi dell’anno: l’ente parco omonimo amministra infatti nei territori delle due cittadine laziali due delle tre aree protette di sua competenza: Monte Orlando a Gaeta e il Promontorio della Villa di Tiberio a Sperlonga (l’altra area è quella di Gianola e del Monte di Scauri, tra Minturno e Formia). Si tratta di territori dalla superficie relativamente poco estesa, ma ricchissimi di testimonianze estremamente rilevanti dal punto di vista ambientale, culturale ed archeologico.

Read more… →