Archives

Ritorno alla Camosciara

Si parte!
Si parte!

OK, ormai sapete che odio camminare su strade asfaltate (e non amo particolarmente neanche le sterrate), ma ogni tanto un’eccezione si può pure fare, no? Soprattutto se lo scenario è quello della Camosciara, dove in una stupenda domenica primaverile due piccoli gruppi, organizzati da Atargatis e dall’Alpinismo Giovanile del CAI di Alatri, si sono incontrati.

Read more… →

La Festa delle Riserve al Feudo di Intramonti

Si gioca al Casale Crugnale
Si gioca al Casale Crugnale

In una domenica di piena primavera siamo partiti e ci siamo diretti al Feudo di Intramonti, dove si sarebbe tenuta per quel giorno, come nelle altre Riserve Naturali gestite dal Corpo Forestale, la Festa delle Riserve. Non da tutti conosciuto, il Feudo di Intramonti, nel cuore del Parco Nazionale d’Abruzzo, con una superficie di quasi 1000 ettari, si estende dalla Statale Marsicana, in territorio di Civitella Alfedena, fino al territorio di Scanno, nella zona di Monte Godi e del Passo omonimo. Se fino ad alcuni decenni fa la riserva era utilizzata dagli abitanti della zona per le loro attività di pascolo, di raccolta legna, di produzione di carbone e di segheria, oggi è regno incontrastato della natura e dei suoi animali, dei suoi alberi, dei suoi fiori.

Una riserva integrale che ha nel Casale Crugnale, oggi Centro Ricerche Ambienti Montani, il suo punto di riferimento per i visitatori, che qui si sono ritrovati in occasione della Festa delle Riserve. Il Centro serba all’interno della struttura un grazioso museo naturalistico e di interpretazione ambientale, con ambienti dedicati a laboratori e a seminari. All’esterno, il prato ai margini della fittissima foresta è invitante per grandi e piccoli.

Read more… →

Barrea

P1100184Tempo fa un abitante di Barrea, parlando con me del suo paese, lo definì “la Perla del Parco”. Una definizione che potrebbe apparire un pochino altisonante… per il visitatore frettoloso: bel borgo, abbarbicato sulla roccia, centro storico di pietra viva, il lago… la fretta di raggiungere l’attacco del prossimo sentiero.

Premesso che tutti i paesi del Parco per me sono dei gioielli e che sono innamorato di ciascuno di essi, tanto in Abruzzo che sul versante laziale, una sosta a Barrea fa scoprire effettivamente un piccolo universo, una specie di bolla temporale in cui ci si rende conto di come la mente rallenti e gli occhi si girino intorno desiderosi di guardare tutto quello che li circonda.

Read more… →

L’anello di Val di Rose

L'inizio del Sentiero
L’inizio del Sentiero

L’anello della Val di Rose è una delle escursioni più belle che si possa effettuare nel Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise: lunga e abbastanza impegnativa, la sua spettacolarità la suggerisce comunque a ragazzi e famiglie usi a camminare in montagna, magari senza bambini troppo piccoli. Si attraversano e si ha contatto (se non altro visivo) praticamente con tutti gli ambienti del Parco: il borgo, la faggeta con alberi enormi e secolari, la radura con il prato, la zona rocciosa, il crinale in altura, il rifugio, la sorgente e il ruscello, il bosco misto, il lago. Un succedersi di scenari e di vedute mozzafiato, con la concreta possibilità di avvistare anche (a distanza nemmeno eccessiva) qualche camoscio e qualche rapace. Da tener presente che questo sentiero è ad accesso limitato e controllato dal Parco durante gran parte dei mesi estivi.

Read more… →

La Camosciara

Nel cuore del bosco
Nel cuore del bosco

La Camosciara è senz’altro una delle destinazioni più popolari del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise: situata nel cuore dell’area protetta, è una Riserva Integrale, tuttavia facilmente accessibile da tutti. L’ingresso è situato all’inizio del Sentiero G1 del Parco, in corrispondenza dell’imbocco di una strada laterale della S. S. 83 Marsicana nel comune di Civitella Alfedena, a pochi chilometri da Villetta Barrea. Qui è sita un’area multiservizi gestita dalla Cooperativa Camosciara: vi è un’area picnic, ed è possibile effettuare escursioni a piedi, a cavallo, in mountain bike. Inoltre c’è la possibilità di percorrere l’intero percorso G1 con un trenino a motore, per la gioia dei bambini.

Read more… →