Archives

Il Castello di Gaeta

Il Castello di Gaete: sentinella dell'Italia meridionale
Il Castello di Gaete: sentinella dell’Italia meridionale

Finalmente, sono riuscito a visitare il Castello di Gaeta! Imponente, turrito, a guardia di uno dei centri marittimi più belli d’Italia e del suo Golfo, la fortezza è, in effetti, chiusa al pubblico; per visitarla occorre di conseguenza attendere l’occasione giusta, stavolta fornita dall’iniziativa “Ti mando a Gaeta” de “I Tesori dell’Arte” il 24 aprile scorso, in collaborazione con l’Università di Cassino e del Lazio Meridionale, che gestisce parte della struttura. Insieme alla famiglia, stavolta ne abbiamo approfittato, complice anche il tempo incerto per andarsene per monti e boschi!

Read more… →

Castel del Monte

IMG_1221La vista di Castel del Monte da lontano regala la prima, forte emozione: sulla sommità di una murgia, la grande corona dipietra si staglia netta controluce, per poi sparire momentaneamente tra le pieghe di questi dolci rilievi. La voglia di arrivare al suo cospetto è tanta, e viene soddisfatta quasi all’improvviso, praticamente al parcheggio, quando ci si trova d’un tratto di fronte a questo prodigio fatto di Pietra, Storia, Misteri.

Dopo aver visitato il Castello di Federico II, che ha decorato vari francobolli e che fa bella mostra di sé sul recto della moneta da un centesimo, posso dire che la Perfezione esiste, e che il grande sovrano svevo ben seppe farla incarnare in questa costruzione. Stare al suo cospetto dona una sensazione mozzafiato, e scoprire che in realtà non si trattava di un vero e proprio castello, ma di un “tempio alla conoscenza” aggiunge ammirazione e stupore: non vi sono fossati, le feritoie non potevano essere utilizzate a finalità difensive, non vi sono altre opere di fortificazione, e in più il “castello” non occupa alcuna posizione strategica. Come se non bastasse, le scale a chiocciola che salgono al secondo livello si svolgono in senso antiorario, cosa che avrebbe obbligato i difensori a sguainare la spada usando la mano sinistra.

Read more… →

Barrea

P1100184Tempo fa un abitante di Barrea, parlando con me del suo paese, lo definì “la Perla del Parco”. Una definizione che potrebbe apparire un pochino altisonante… per il visitatore frettoloso: bel borgo, abbarbicato sulla roccia, centro storico di pietra viva, il lago… la fretta di raggiungere l’attacco del prossimo sentiero.

Premesso che tutti i paesi del Parco per me sono dei gioielli e che sono innamorato di ciascuno di essi, tanto in Abruzzo che sul versante laziale, una sosta a Barrea fa scoprire effettivamente un piccolo universo, una specie di bolla temporale in cui ci si rende conto di come la mente rallenti e gli occhi si girino intorno desiderosi di guardare tutto quello che li circonda.

Read more… →

Il Castello di Salerno

Veduta verso la Costiera Amalfitana
Veduta verso la Costiera Amalfitana

Posto a sentinella della città e del suo litorale, il Castello di Salerno meriterebbe di una fama maggiore, per quanto è bello e pittoresco. Detto anche Castello di Arechi, dal nome del principe longobardo che lo elesse a fulcro del sistema difensivo cittadino nell’VIII secolo, domina infatti Salerno dall’alto dei suoi circa 300 metri, regalando delle vedute favolose sul suo centro storico e sull’inizio della Costiera Amalfitana. Di origini in realtà più antiche, venne considerato una delle roccaforti più inespugnabili d’Italia, cingendo tra le sue mura discendenti dal colle la città intera, come ad abbracciarla.

Basta già questo per far capire l’impatto che la struttura può avere sul visitatore, tra l’altro posta a ridosso di un’area boscosa sul lato settentrionale, verso l’entroterra. Il viale che porta all’entrata attraversa proprio un boschetto di lecci e lauri, all’interno del quale si trova anche un asinello. Raggiunto l’accesso ci si affaccia invece sul lato marittimo, dal quale è evidente la possanza dell’intero complesso castellare, esaltata dalla base di roccia sulla quale poggia.

Read more… →

Il Castello di Fondi

Il torrione del Castello
Il torrione del Castello

Una visita al Castello di Fondi rappresenta un’occasione per scoprire il grazioso centro storico di questa cittadina dal passato illustre. Con le brevi giornate di fine anno, il brutto tempo e le mille cose da fare durante vacanze natalizie, spesso non è possibile attrezzare l’intera famiglia per organizzare un’escursione in montagna: la visita ad un castello può rappresentare un’interessante variazione e mettere d’accordo tutti.

Il Castello di Fondi ha tutti gli attributi del castello capace di far sognare i più piccini, con i suoi torrioni a dominare la piazza e la città, fitta di antiche costruzioni e di cupole di chiese; inoltre, con il suo museo, può interessare senz’altro anche gli adulti. La salita sulla torre regala poi una veduta di Fondi e della sua pianura, con gli Aurunci che la circondano alle spalle.

Read more… →