Archives

Barrea

P1100184Tempo fa un abitante di Barrea, parlando con me del suo paese, lo definì “la Perla del Parco”. Una definizione che potrebbe apparire un pochino altisonante… per il visitatore frettoloso: bel borgo, abbarbicato sulla roccia, centro storico di pietra viva, il lago… la fretta di raggiungere l’attacco del prossimo sentiero.

Premesso che tutti i paesi del Parco per me sono dei gioielli e che sono innamorato di ciascuno di essi, tanto in Abruzzo che sul versante laziale, una sosta a Barrea fa scoprire effettivamente un piccolo universo, una specie di bolla temporale in cui ci si rende conto di come la mente rallenti e gli occhi si girino intorno desiderosi di guardare tutto quello che li circonda.

Read more… →

L’anello di Val di Rose

L'inizio del Sentiero
L’inizio del Sentiero

L’anello della Val di Rose è una delle escursioni più belle che si possa effettuare nel Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise: lunga e abbastanza impegnativa, la sua spettacolarità la suggerisce comunque a ragazzi e famiglie usi a camminare in montagna, magari senza bambini troppo piccoli. Si attraversano e si ha contatto (se non altro visivo) praticamente con tutti gli ambienti del Parco: il borgo, la faggeta con alberi enormi e secolari, la radura con il prato, la zona rocciosa, il crinale in altura, il rifugio, la sorgente e il ruscello, il bosco misto, il lago. Un succedersi di scenari e di vedute mozzafiato, con la concreta possibilità di avvistare anche (a distanza nemmeno eccessiva) qualche camoscio e qualche rapace. Da tener presente che questo sentiero è ad accesso limitato e controllato dal Parco durante gran parte dei mesi estivi.

Read more… →

Lago Vivo e Grotta dello Schievo

 

Pagine di roccia al Serrone
Pagine di roccia al Serrone

Questa escursione per Lago Vivo attraversa una bosco bellissimo e permette di godere di varie meraviglie di questo angolo di Parco Nazionale d’Abruzzo: il Rio Torto con le sue cascatelle; la cascata che si trova ai piedi del Serrone; la Grotta dello Schievo, da cui pure scaturisce un’altra cascata; la conca del Lago Vivo, celeberrima e allo stesso tempo misteriosa; le terrazze che affacciano sulla Val Porcile e le vedute bellissime sul Lago della Montagna Spaccata.

La lunghezza ragguardevole (14,5 km) e il dislivello concentrato in un tratto relativamente breve dell’escursione (con conseguente forte pendenza), oltre alla presenza di sezioni di sentiero non segnate, fanno aumentare il livello di difficoltà, consigliandola solo a persone allenate ed esperte.

Clicca qui per la scheda dell’itinerario.

 

Interpretazione ambientale – La progettazione di programmi: come progettare e realizzare una comunicazione interpretativa

P1070875
Al lavoro sul campo

Per questo terzo seminario di Interpretazione Ambientale (conclusivo di un capitolo, ma foriero di altri progetti) questo angolo del Parco Nazionale d’Abruzzo è divenuto di nuovo, idealmente, l’ombelico d’Italia: operatori, volontari ed appassionati si sono nuovamente incontrati presso l’Ostello dagli Elfi per il nuovo lavoro curato dall’Associazione INEA con l’ormai usuale competenza, ma sempre con nuova convinzione.

Read more… →

Interpretazione Ambientale. L’Interprete Ambientale nella conduzione di attività e programmi

P1050800bis
Il gruppo sul campo

Questo secondo seminario di interpretazione ambientale era, nelle aspettative e nell’immaginario di chi già aveva partecipato a quello dello scorso marzo, una continuazione di quest’ultimo, uno “step oltre” per acquisire ulteriori strumenti e cognizioni. Di certo, questi elementi sono stati presenti, ma l’incontro ha regalato ben di più ai partecipanti: accompagnatori, guide, interpreti ambientali, formatori, volontari. In effetti, chi abbia veramente a cuore il patrimonio naturale, culturale e paesaggistico, dovrebbe forse andare più in là del conseguimento di mere tecniche da spendere poi sul campo, per quanto queste siano fondamentali.

Read more… →