Il Sentiero degli Dei

Il Sentiero degli Dei: Bellezza pura

Finalmente si torna sul Sentiero degli Dei! Finalmente si torna a inondarsi gli occhi di Bellezza, si torna a respirare aria di mare pur stando sul fianco della montagna, una montagna che affonda le radici proprio in mare, in un connubio che rende questo sentiero qualcosa di irripetibile, di unico, di meraviglioso: “la” Costiera!

La denominazione di questa escursione è tutto un programma: cosa può esserci di più ispiratore e splendido di un cammino divino? “Strada sospesa sul magico golfo delle sirene, solcato ancora oggi dalla memoria e dal mito” recita Italo Calvino su una maiolica posta all’inizio del sentiero.

Se cercate su internet notizie sul Sentiero degli Dei, troverete varie versioni e recensioni. In ogni caso, come confermatomi anche da abitanti del luogo, il Sentiero degli Dei vero e proprio inizia da Bomerano di Agerola e termina a Nocelle, frazione in quota (ma affacciata come un balcone sul mare) di Positano. Da Nocelle si hanno varie opzioni per continuare: si può proseguire per Positano scendendo per la scalinata di oltre 1000 gradini che origina proprio dalla piazzetta della piccola frazione, camminando poi sull’asfalto della statale (per un totale di circa 2 km per giungere al centro di Positano); si può proseguire per Montepertuso (personalmente non ho mai adottato questa soluzione), sempre per raggiungere Positano; oppure si può decidere di prendere il bus navetta da Nocelle. In questi casi, rimane comunque la necessità di rientrare a Bomerano nel caso in cui abbiate l’auto là.

ItinerarioSentiero degli Dei da Bomerano a Nocelle
Distanza5,7 km
Tempi Tra le 2 ore e mezza e le tre ore, solo andata
Dislivello390 m in discesa; 190 m in salita
Altitudini640 massima; 440 minima
NoteIl sentiero è escursionistico e richiede l'equipaggiamento corretto; i saliscendi continui determinano un aumento dello sforzo. Si sconsiglia l'escursione per bambini troppo piccoli o ragazzi non allenati
RistoriAssenti lungo il percorso; presenti sia alla partenza a Bomerano che all'arrivo a Nocelle

E’ anche Sentiero della Costituzione
Sospesi in un miraggio
Alla ricerca dell’Equilibrio

Queste “varianti” finali spiegano perché su internet si trovino discordanze circa la lunghezza del Sentiero, i tempi, ecc. Noi abbiamo effettuato rigorosamente un A/R da Bomerano a Nocelle, e il cammino è lungo 5,7 km, con una percorrenza di 2 ore e mezza/tre ore.

Tra l’altro, la rilevanza turistica del luogo porta il sentiero ad essere preso d’assalto da turisti vari: pochi di loro sembrano essere realmente equipaggiati per quella che è un’escursione montana a tutti gli effetti, aspetto sul quale vorrei qui richiamare l’attenzione. Gente con calzature approssimative, in alcuni casi addirittura con sandaletti o infradito! Ebbene, il sentiero non è assolutamente niente di proibitivo, ma presenta passaggi su roccette in cui aiutarsi con le mani, rocce che possono essere scivolose, così come tratti polverosi altrettanto sdrucciolevoli, saliscendi che rendono porzioni del percorso più faticose o impegnative: bisogna andarci con entusiasmo ma senza sottovalutare il normale impegno che richiede un’escursione del genere, perché di escursione si tratta, a tutti gli effetti!

Per il resto… beh, il Sentiero degli Dei è un’esperienza da provare per godere dell’infinita bellezza che sa regalare. Dal parcheggio del centro di Bomerano si inizia a mo’ di passeggiata: ci sono chiare indicazioni per il “Path of the Gods”. Inizialmente strada asfaltata, il Sentiero si affaccia immediatamente sull’azzurro del mare e sul verde delle vigne e della vegetazione a strapiombo: i tetti in basso aggiungono ulteriore tocco di colore. In corrispondenza della grande targa e delle maioliche con citazioni di Calvino e di Lawrence, l’asfalto cede il passo al sentiero che si inoltra lungo il fianco della montagna seguendo le isoipse: globalmente il sentiero procede in lieve discesa, interrotta da porzioni (a volte anche ripide) in salita.

Si supera una falesia con costruzioni rupestri e, subito dopo l’incrocio con la variante alta del Sentiero (la prossima volta!), una scalinata in discesa porta ad una balconata meravigliosa: ci sono i Galli, c’è Capri, c’è la Costiera che sinuosa digrada verso Punta Campanella, qualcosa da far ubriacare gli occhi!

L’arrivo a Nocelle
Ombre e colori
Ultimo miraggio della giornata

Si procede, con il digradare del sentiero intervallato da altri bellissimi punti panoramici e assolati, che si alternano a zone più chiuse e ombrose: ogni volta, il riaprirsi dello scenario e la veduta che a poco a poco si dischiude anche su Positano, sono una gioia per il cuore.

Si raggiunge Nocelle: l’ultima parte del sentiero si dipana nei vicoli del piccolo borgo in un’atmosfera sospesa nel tempo, proprio come questo pugno di case, sospese tra mare e monte. Il cammino si conclude nella piazzetta di fronte alla chiesa, dove l’acquafrescaio è una sorta di bellissimo miraggio che si materializza per l’escursionista.

Del resto, è un po’ l’intera escursione che ha la fisionomia di un miraggio, per tanto che è bella e unica: il Sentiero degli Dei, il cammino divino che è possibile fare anche oggi… magari evitando la stagione e le ore più calde!

Lascia un commento