Pulizia e accessori

Quarto post riguarda ciò di cui ci si deve equipaggiare per effettuare un’escursione con il proprio piccolo. Fermo restando che occorre essere muniti di tutto ciò che serve per le necessità del bimbo, che deve stare comodo, essere nutrito approssimativamente agli orari abituali, e dissetato con maggiore attenzione rispetto al normale, ci sono alcuni accessori aggiuntivi che è bene avere con sé:
– crema protettiva. E’ un accessorio importantissimo, sia durante la stagione calda che durante la fredda. Se è immediatamente comprensibile come il bimbo debba essere protetto da eventuali scottature solari, è forse meno intuitivo rendersi conto che persino il vento può causare delle irritazioni alla sua pelle sensibile: una protezione adeguata può prevenire questo tipo di inconveniente.
– occhiali da sole. Sarà forse un po’ difficile, inizialmente, farli accettare al bambino, che tenderà a toglierseli ripetutamente. Tuttavia, è importante proteggere gli occhi del bambino, oltre che dal sole, anche e soprattutto dal vento eccessivo. Si tratta, quindi, degli stessi agenti dai quali occorre proteggere il bimbo mediante la crema protettiva.
– è poi buona norma dotarsi di un mini-kit da pronto soccorso, con cerotti (con particolare riferimento per le bolle ai piedi), piccole bende, un disinfettante, cotone idrofilo ed una crema contro le punture per insetti. Da non dimenticare neanche il gel igienizzante o le salviettine umidificate, indispensabili per i genitori, che devono avere le mani sempre pulite, nonostante la possibile  mancanza di acqua.
Altra esigenza fondamentale del bambino è la pulizia. Occorre però specificare che in questo caso ci si riferisce al fatto che, per il benessere del piccolo, se questi indossa ancora pannolini, deve essere regolarmente cambiato: i pannolini usati, non importa quanto siano sporchi, devono essere riportati con sé insieme all’immondizia che si produce normalmente durante il pasto e l’escursione. E’ buona norma portare un telo, una coperta, o uno stuoino su cui il piccolo può essere coricato ai fini del cambio: non ci si può aspettare, infatti, altra superficie utile per effettuare l’operazione che il terreno. Ovvio che i genitori dovranno avere le mani pulite, ed ecco che a riguardo diventano importantissime le salviettine o il gel igienizzante. Per il resto, se si pretende che il piccolo non si sporchi le mani o i vestiti, vi sono due ordini di considerazioni da fare: 1) non vi sono speranze di successo: il bambino si sporcherà comunque, non importa quanti sforzi facciano gli accompagnatori; 2) “un viso sporco è un viso felice”, per cui, se, per assurdo, i genitori riuscissero a non far sporcare il bambino, vorrà dire che quest’ultimo non si sarà davvero divertito, e che non si sarà raggiunto uno dei principali obiettivi dell’escursione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.