L’Ora della Terra

La partenza dal Santuario della Montagna Spaccata

Nella serata di sabato 25 marzo l’Associazione Atargatis, insieme agli amici di “Astri e Natura” ha aderito all’iniziativa planetaria del WWF “L’Ora della Terra”. Tale iniziativa è molto conosciuta e vanta ormai una tradizione pluriennale, come gesto simbolico di sensibilizzazione nei confronti del cambiamento climatico. Una delle anime dell’Associazione, Giovanni Macrino, ha ideato questa fiaccolata nell’area protetta di Monte Orlando, nel cuore dell’antica città di Gaeta. Le sue parole di presentazione sono state molto significative: come fare per indurre le persone a partecipare a questo gesto simbolico? Come fare per coinvolgerle in questo progetto che vuole essere da impulso per una presa di coscienza collettiva? Come fare per indurle a spegnere la luce? “Facendole uscire di casa con una fiaccola in mano.” Una sorta di ritorno alle origini per guardare al futuro con una fiammella di speranza, stando insieme, divertendosi, scoprendo la natura di notte, e dando uno sguardo alle stelle, grazie ad “Astri e Natura”.

Partendo quindi dal Santuario della Montagna Spaccata, il numeroso serpentone di “tedofori” si è avviato su per i tornanti attraverso il bosco di lecci, per poi ridiscendere agevolmente alla Batteria Trabacco, dove ci aspettavano proprio i nostri amici astrofili con i loro potenti telescopi, capaci di farci ammirare le meraviglie del cosmo che ci circonda.

Sotto l’arco

Bello e suggestivo il cammino, con partecipanti di tutte le età, tutti curiosi di scoprire com’è camminare di notte nella natura; e tutti desiderosi di dare una sbirciatina lassù, tra le stelle. Da quest’ultimo punto di vista non siamo stati fortunatissimi: il nostro arrivo alla Batteria ha coinciso con il veloce avanzare di una copertura nuvolosa che ha limitato le possibilità di osservazione. Comunque quasi tutto il gruppo, dopo aver momentaneamente spento le fiaccole, e prima che le nuvole completassero la loro dispettosa opera, ha potuto ammirare la bellezza di Giove circondato da alcune delle sue lune: il gigante gassoso, con le sue tipiche striature. Uno sguardo insolito su un “mondo” per i più sconosciuto e affascinante.

Tutti intorno al telescopio
Giove e le sue lune (foto di “Astri e Natura”)

Ecco che quindi l’Ora della Terra, lungi dall’essere un’ora di buio, si è trasformata in un’occasione di scoperte e di nuovo contatto con la Natura e con il Creato: un’opportunità da fare propria per il futuro e per la vita di tutti i giorni.

One thought on “L’Ora della Terra”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.