Il Museo della Carta di Amalfi

Antica pressa
Antica pressa

Il Museo della Carta è un piccolo gioiello che rende ancora più bella (se pure ce ne fosse bisogno!) la già stupenda Amalfi. La struttura è situata nell’angolo più nascosto e meno frequentato del centro tirrenico, aspetto che la rende ancora più preziosa, quasi un elemento da ricercare e da esplorare. Di fronte al Museo parte il sentiero per la bellissima Valle delle Ferriere, percorsa dal torrente che alimentava oltre alle ferriere medesime anche le varie cartiere presenti. Di queste, ne rimane attiva solo una, mentre il museo è situato proprio nei locali di un’antica cartiera in attività fino a qualche decennio fa.

Il biglietto di ingresso costa 4 euro, ed è caldamente consigliata la guida (vi sono tour guidati ad intervalli molto frequenti). Si possono ammirare così i vecchi macchinari, dei quali viene spiegato il funzionamento: per alcuni di essi è anche possibile osservarli in funzione e di cimentarsi nella produzione della carta secondo il tradizionale metodo.

Ovviamente l’acqua è una presenza fondamentale del Museo, che ne è attraversato; all’interno della struttura avveniva un vero e proprio imbrigliamento del torrente. All’ingresso è situato anche il negozio, che può essere molto interessante per chi è appassionato ad articoli di cancelleria artigianale e scrittura secondo i metodi tradizionali.

I bambini saranno affascinati da una visita al museo, una vera e propria oasi nella confusione del centro del paese, distante comunque solo pochissime centinaia di metri.