L’Osservatorio di Campo Catino

La stazione di Campo Catino
La stazione di Campo Catino

L’escursione dalla stazione invernale di Campo Catino all’Osservatorio Astronomico è una piacevole camminata attraverso il bosco che unisce due attrazioni “artificiali” all’interno di un comprensorio naturale di notevole valore come quello dei Monti Ernici. Può essere effettuata tanto d’estate quanto d’inverno: si godrà del fresco della faggeta nel primo caso; si ciaspolerà su neve abbondante nel secondo. Inoltre, a seconda dell’età e del livello di preparazione dei partecipanti, l’escursione può essere effettuata andata e ritorno, sfidando la pendenza del tratto in salita dall’Osservatorio; oppure, organizzandosi con i mezzi di trasporto, soltanto in un senso, usufruendo dei ristori che ci sono a Campo Catino e delle altre opportunità di divertimento offerte dalla stazione.

Noi dell’Associazione Atargatis abbiamo effettuato l’escursione in discesa muniti di ciaspole, lungo il sentiero n. 604, reduci da un tentativo sul 603 non andato a buon fine a causa delle condizioni meteo estreme (neve con vento molto forte in quota). Il sentiero unisce in “direttissima” Campo Catino con il grazioso paese di Guarcino. L’attacco del sentiero può essere leggermente problematico da individuare d’inverno: il suo imbocco si trova infatti immediatamente a bordo strada, dove si accumula anche la neve accantonata dallo spazzaneve, di fatto nascondendolo. Una volta individuatolo con un pizzico di attenzione, lo scenario si presenta immediatamente incantato, con la foresta spoglia ammantata dal bianco della neve e dei fiocchi che cadono. Il luogo è riparato dai forti venti che spirano in quota sul plateau di Campo Catino, ma offre comunque la possibilità di farsi una bella ciaspolata nel bosco!

ItinerarioSentiero n. 604 da Campo Catino all'Osservatorio
Lunghezza1,7 km solo andata
Tempi50 min. circa a scendere; 1 h 20 min. circa a salira
Dislivello285 metri
NoteL'articolo si riferisce a un'Escursione in Ambiente Innevato
Elementi di interesseIl pianoro di Campo Catino; la magia della neve nel bosco
Punti di ristoroPresenti bar, rifugi e ristoranti presso la stazione sciistica

Un po' di vento...
Un po’ di vento…

Il fondo non presenta particolari problemi: occorre stare attenti alla pendenza, resa comunque mai invasiva dai tornantini che serpeggiano verso il basso; altro elemento di disturbo per l’integrità delle ciaspe, oltre che della propria incolumità, sono le pietre sotto il manto nevoso, ma con un minimo di attenzione, si giunge agevolmente all’Osservatorio, poco dopo aver intersecato il sentiero 603, che pure scende da Campo Catino con una digressione più ampia lungo una sterrata.

Il sentiero nel bosco verso l'Osservatorio
Il sentiero nel bosco verso l’Osservatorio

Da qui si può decidere di proseguire lungo il sentiero che scende verso Guarcino, oppure risalire (a piedi o con mezzo motorizzato) a Campo Catino, per proseguire la propria giornata a contatto con la bellezza degli Ernici.

L'Osservatorio
L’Osservatorio

CCatino-Osservatorio

Download traccia