L’inaugurazione del Sentiero LH a Gianola

Il sentiero tattile
Il sentiero tattile

L’inaugurazione di due sentieri LH (acronimo che sta per Lazio Handicap), di cui uno tattile, rappresenta un grande traguardo per il Parco Riviera di Ulisse e per la sua Area Protetta di Gianola e Monte di Scauri. L’evento è avvenuto nella mattinata di sabato 4 ottobre, alla presenza di varie autorità, in rappresentanza degli Enti promotori ed interessati: Regione Lazio, Parco Riviera di Ulisse, Club Alpino Italiano.

Il tracciato prescelto per essere attrezzato è il Sentiero Mamurra, che rappresenta quello “classico” dell’Area, ossia maggiormente fruibile per tutti, oltre che capace di offrire spunti di interesse di vario genere: escursionistico, naturalistico, archeologico, ornitologico, ecc. Alla partenza, tra le numerose persone presenti, vi erano anche due “joelette”, ossia carrozzine ad una rotella sola, appositamente progettate e realizzate per il trasporto di persone diversamente abili sui sentieri di montagna o, comunque, nella natura. I volontari del CAI esibivano il loro bellissimo sorriso: credo che per loro sia stato un piacere e un onore effettuare un’attività del genere, e rendere possibile un’escursione nella splendida cornice del Parco di Gianola a persone alle quali, altrimenti, tale opportunità sarebbe stata negata. E poi, la presenza di famiglie e bambini, contenti per ciò che stava accadendo.

Il tutto è stato reso ancora più emozionante dalla liberazione, ad opera dei volontari e attivisti ornitologi del Parco, di un esemplare di falco lodolaio, dopo che lo stesso era stato raccolto lungo il tragitto di ritorno dalla migrazione africana, perso e sfinito. I bambini presenti hanno assistito felici alla bellissima scena, ma anche gli adulti hanno partecipato ed esultato al momento della liberazione.

Il falco poco prima della liberazione
Il falco poco prima della liberazione

L’escursione si è quindi svolta sull’anello del Sentiero Mamurra: all’inizio del percorso, nel fitto della boscaglia, è stata installata una staccionata, elemento principale del percorso tattile per i non vedenti, l’LHT2. Il percorso si è quindi dipanato sul ponticello di legno, a toccare il Parco Avventura, pure gestito dal Parco in collaborazione con il CAI, ed è proseguito fino all’incrocio che devia verso la Villa di Mamurra, lungo l’LH15.

Per l’occasione, sono stati aperti i locali della Cisterna Grande, che anche io ho finalmente visitato per la prima volta. Ricordo quando, molti anni fa, scoprii per la prima volta la struttura, mezza sepolta dal terreno e ricoperta dai rovi: l’unico “buco” aperto della Cisterna era adibito a stalla. Ora, invece, il grande manufatto è completamente fruibile, anche con le “joelette”. Tra le altre cose, i locali interni, in epoca medievale, vennero utilizzati come opificio agricolo, in particolare per la produzione di vino. Anche la parte sommitale della Cisterna è oggi fruibile per i diversamente abili, dato che le “joelette” possono passare su un sentiero che, deviando dal percorso che prosegue per la Grotta delle Janare e per la Cisterna delle 36 Colonne, raggiunge il balcone da cui si può osservare tutto il Golfo. Qui è possibile visitare il piccolo museo ornitologico presente al secondo piano. Del resto, i locali vengono proprio utilizzati come base per le attività di studio e di inanellamento di cui è oggetto la fauna avicola del luogo.

Veduta sul Golfo di Gaeta
Veduta sul Golfo di Gaeta

L’escursione è poi proseguita verso il “Porticciolo Romano”, passando sulla parte costiera del sentiero, pure adattato con alcuni gradini per il passaggio delle carrozzine: in alcune fasi del percorso, comunque, le condizioni rimangono impervie, ma la “joelette”, unita alla competenza degli operatori, ha permesso lo svolgimento della passeggiata senza alcun problema.

Si è rientrati all’Infopoint, con un punto ristoro che è stato il giusto suggello di una giornata molto importante: rendere fruibile anche ai meno fortunati la Natura, equivale a compiere una scelta di civiltà.

Mappa

 

One thought on “L’inaugurazione del Sentiero LH a Gianola”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.