La sorgente Iannanghera

Caratteristiche: Questo godibilissimo itinerario si sviluppa quasi interamente all’interno della foresta, seguendo il segnavia del Parco I4. Il dislivello è minimo (circa 100 m, dal paese – 1121 m – alla sorgente – 1230 m), presenta vari spunti di interesse e può essere effettuato, con il giusto equipaggiamento, praticamente in ogni stagione (neve permettendo durante l’inverno). Il tempo necessario tra andata e ritorno è di circa 3 ½ o 4 ore.

Il Lago di Barrea dal sentiero
 
Come arrivare: L’escursione inizia dalla parte alta del graziosissimo paese di Civitella Alfedena; per la precisione, conviene lasciare l’auto in via Nazionale, dove c’è un comodo parcheggio, e da là rifarsi alle evidenti indicazioni del Parco.

Inizialmente con la fisionomia di una sterrata, il sentiero, tra radure e macchie, si inoltra dopo poco nel fitto della faggeta. Non vi sono difficoltà particolari, tranne qualche passaggio attraverso vecchi muri a secco, dove il bambino potrebbe dover essere aiutato un pochino, o dove si dovrà fare un po’ più di attenzione con lo zaino porta-bambino, soprattutto per evitare di rimanere impigliati nei rami bassi della vegetazione.

ItinerarioSentiero I4 da Civitella Alfedena A/R
Lunghezza2,7 km circa
DislivelloCirca 120 m
Tempi 3-4 ore A/R
Punti ristoroPresenti in paese. L'acqua della sorgente è potabile
Motivi di interesse per i bambiniBosco, sorgente, ruscello
Possibilità uso passegginoNo
Civitella Alfedena
Come si diceva, il percorso presenta vari spunti di interesse: nonostante si svolga quasi interamente nel bosco, infatti, soprattutto nella parte iniziale vi sono vari punti da cui la vista si apre sul sottostante Lago di Barrea. Inoltre, l’infittirsi stesso della vegetazione rappresenta un notevole elemento di curiosità e di bellezza lungo il cammino.

La sorgente Iannaghera è la meta dell’escursione, in un luogo incantevole allietato anche dal suono dell’acqua nel silenzio del bosco. La sorgente è situata alle pendici del monte Iannazzone (1738 m), ed è ricca di acqua anche in estate. Qui è possibile fare una pausa prima del ritorno, fermarsi per mangiare, riposarsi, o per permettere ai bambini di giocare con il

Il bosco verso la sorgente

ruscello, su cui è presente un ponticello di legno. Da qui, inoltre, si dipartono altri due sentieri: il K6 che sale verso Forca Resuni da Barrea e il J2 che scende verso il Lago di Barrea.

Mappa

Download traccia

3 thoughts on “La sorgente Iannanghera”

Comments are closed.