Il Castello Invisibile

La veduta sulla spiaggia di Sant’Agostino dal Castello Invisibile

Il Castello Invisibile c’è e si vede, falesia imponente a picco sul mare tra Gaeta e Sperlonga, strapiombante sulle gallerie della Statale Flacca. Arrampicatori da tutta Europa vengono qui per salire la sua roccia compatta e divertente: qui Erri De Luca è di casa, mentre poco tempo fa il grande Adam Ondra si è allenato qui. Noi siamo “climber” molto più modesti e veniamo saltuariamente, ma animati comunque di grande spirito ludico e voglia di misurarsi con se stessi, nella piccola grande sfida rappresentata da ogni via.

Equipaggiati di tutto punto, e con la presenza di personale esperto e qualificato, abbiamo assistito anche alle prime salite di alcuni ragazzi e bambini che sono venuti con noi: tra l’impaurito e il divertito, ognuno di loro ha fatto questa prima esperienza su roccia. Alcuni non vedevano l’ora di scendere (magari dopo essere saliti tra mille incoraggiamenti, contrastati dalla paura dell’altezza); altri invece non vedevano l’ora di risalire dopo la prima via; altri ancora non vedevano comunque l’ora di risalire per rifarsi dell’insuccesso della prima salita.

Il Castello Invisibile, paradiso dei “climber”
Piccoli arrampicatori crescono
In alto

La presenza di questa enorme palestra di roccia naturale (affiancata da quella vicina di Monte Moneta), parte di uno scenario naturale di bellezza incomparabile, è una grande fortuna per noi che viviamo in questa zona e che, quindi, non abbiamo bisogno di viaggi dispendiosi e di levatacce per soddisfare la nostra voglia di arrampicare. Avvicinare a una disciplina così formativa anche i bambini è davvero una bella soddisfazione, condita dal divertimento per aver poi provato personalmente un paio di vie. Alla prossima, Castello Invisibile!

Lascia un commento