Il Centro Natura di Pescasseroli

Il Museo Naturalistico del Centro Natura

Pescasseroli non ha certo bisogno di presentazioni, così come il suo Centro Natura, che svolge alla grande la funzione di “Porta del Parco” nel paese che ne è la sua “capitale”. Il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise rimane nel cuore tanto dei turisti che lo visitano che degli escursionisti che lo frequentano abitualmente: prima area protetta mai istituita in Italia, rappresenta una sorta di oasi naturalistica e climatica lungo la dorsale appenninica, unica nel suo genere.

Ricco di fauna e di biodiversità, e caratterizzato da borghi stupendi, per noi questo Parco è come una casa, un bellissimo scrigno che ogni tanto torniamo a visitare, per riassaporare tutte le sensazioni che è capace di offrire.

Pescasseroli è una vibrante stazione turistica, sia estiva che invernale: “capolinea” di varie reti sentieristiche e città natale di un grande filosofo come Benedetto Croce, il paese è anche la sede del Parco Nazionale.

Il suo Centro Natura assolve a più funzioni e, a maggior ragione, risulta essere una meta molto attrattiva per famiglie con bambini, data la sua portata educativa oltre che ricreativa:

  • al suo interno ospita infatti un grazioso Museo Naturalistico, che introduce il visitatore ai vari ambienti del Parco in maniera semplice e coinvolgente;

  • c’è un Centro Informazioni, che offre anche la possibilità di acquistare gadget e varie pubblicazioni;

  • c’è il Giardino Appenninico, con uno stagno e specie tipiche della catena montuosa, tra i cui rami vivono liberi uccelli e scoiattoli;

  • infine, vi è il Parco Faunistico, probabilmente l’attrattiva più emozionante per i bambini, dato che accoglie alcuni esemplari di specie animali autoctone che, per vari motivi, non sono più (o non sono ancora) in grado di vivere allo stato selvatico.

    Per le vie di Pescasseroli
    Al Museo Naturalistico
    Una delle vetrine del Museo
    Il Lupo: speriamo che torni presto libero!
    L’orso marsicano

    Quando siamo andati noi abbiamo potuto ammirare l’orso, il lupo e il capriolo; la lontra era probabilmente presente ma non siamo riusciti a vederla.

Ovviamente, il paese offre molte attrattive: è sempre gradevole passeggiare per le sue vie e vicoli e farsi rapire dall’odore di carne alla brace o da quello del fumo che esce dai comignoli, mentre le voci e i suoni gentili del borgo accompagnano i propri passi.

Vi sono varie agenzie che offrono servizi turistici ed escursionistici e ovviamente il paese è l’ideale punto di partenza per esplorare il Parco: il suo Centro Natura è senz’altro il luogo più indicato per dare inizio a questa entusiasmante esplorazione. Una volta scoperto, il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise non vi abbandonerà mai più!

Lascia un commento