Category Archives: Ritorni

Il Redentore: la “montagna di casa”

Il Golfo visto dall'alto
Il Golfo visto dall’alto

Il Redentore è l’elemento caratteristico dello skyline del Golfo di Gaeta: uno skyline che è montano, ma anche marino. Abituarsi ad un tale scenario e alla sua bellezza può indurti a pensare che abbia persino dei lati negativi; così, ogni volta che ti vengono a trovare amici o parenti che ti chiedono “mi porti lassù?”, tu, in un primo momento, pensi: “di nuovo sul Redentore???”
Poi, inizi a spiegare loro che quella guglia è una statua del Cristo Redentore risalente all’anno 1900, e che nel ventre della roccia su cui poggia è ricavato un eremo rupestre risalente all’VIII-IX secolo d. C. A quel punto diventa impossibile anche per te trattenerti dalla voglia di ritornare lassù, per l’ennesima volta, desideroso di mostrare ai tuoi ospiti quanto sono belle le tue montagne e il Golfo su cui si stagliano!

Read more… →

Fuori programma sul Redentore

Si parte da Valliera!
Si parte da Valliera!

Confesso che a volte snobbo un pochino una camminata al Redentore, tante e tali volte che ci sono andato. E non era programmato neanche per questa domenica di inizio gennaio: avevo intenzione di provare qualcosa di più insolito, tipo la cresta del Revole, ma problemi di pancia del nostro piccolo ci hanno deviato su qualcosa di più facile e ordinario: il Redentore da Valliera. Una classica accessibile a tutti, di cui si è parlato qui.

La sterrata che sale verso Canale sembra interminabile: o hai un fuoristrada, o devi andare pianissimo per evitare problemi con l’auto. Del resto, la strada che penetra fin dentro il cuore degli Aurunci è, a mio parere, un po’ una croce e delizia: rende accessibile alcune delle cime più belle a tutti, ma apporta anche una sorta di “sfregio” ad un ambiente bellissimo.

Read more… →

Neve in Val Fondillo

Magia
Magia

Approdare in Val Fondillo è stata la naturale conclusione di una “navigazione” in cerca di neve per far divertire la famiglia, a partire dai più piccolini. Raggiunto lo spartiacque Tirreno-Adriatico, coincidente più o meno con il vecchio confine del Parco Nazionale d’Abruzzo, l’innevamento ha iniziato a farsi finalmente più consistente. Sui nostri Antiappennini, infatti, la “bufera” di fine anno non aveva lasciato tracce bianche apprezzabili, e per questo ci siamo spinti più verso l’interno, verso gli altrettanto nostri Appennini Marsicani.

Read more… →