Category Archives: Nel Parco Riviera di Ulisse

Alla Batteria Anulare di Monte Orlando

L'entrata alla Batteria
L’entrata alla Batteria

Un bellissimo, agognato weekend di primavera mi ha aiutato a riprendermi dai postumi di un severo raffreddore, ricordo di un inverno ormai sconfitto. La visita alla Batteria Anulare di Monte Orlando ha svolto alla perfezione il suo ruolo di oasi, sia materiale che ideale: la voglia di montagna era molta, ma le mie condizioni non mi permettevano certo di forzare più di tanto; contemporaneamente, era molta anche la voglia di trascorrere nella natura una bella giornata con tutta la famiglia. L’area protetta gaetana si è prestata perfettamente a questo duplice scopo, accogliendoci nella sua fitta foresta mediterranea e sulla sua dolce pendenza.

Stavolta abbiamo optato per un percorso diverso rispetto a quello comunemente effettuato per salire in cima: invece di andare attraverso l’entrata al Santuario della Montagna Spaccata, percorrendo il Sentiero delle Falesie, abbiamo optato per il Sentiero del Ghiro. Dai tornanti della stradina asfaltata che sale verso il Mausoleo e il Faro, il sentiero taglia decisamente per la foresta di leccio e lauro, con scalinate di terra battuta e svolte che rendono sempre accettabile la pendenza. Si taglia la strada un paio di volte, andando sempre diretti verso quella che è la nostra vera meta: la Batteria Anulare.

Read more… →

Porto Cofaniello

Porto Cofaniello
Porto Cofaniello

Tra le varie combinazioni offerte dalla rete di sentieri del Parco di Gianola, quello che conduce direttamente a “Porto Cofaniello” rappresenta una facile e insolita escursione alla portata di tutti. Se non si ha molto tempo, e se si vuole comunque godere di un angolo costiero selvaggio e bellissimo, questo itinerario è ideale anche per regalare belle e inaspettate emozioni ai bambini escursionisti.

In circa 3/4 d’ora (a seconda dell’età dei partecipanti e della loro “velocità”) si giunge a destinazione, con percorso praticamente privo di dislivello; le uniche difficoltà sono rappresentate dalle rocce talvolta aguzze o scivolose della scogliera di Porto Cofaniello, dove occorre sorvegliare con un po’ più di attenzione i bambini. Il totale del percorso è di circa 1,2 km.

Read more… →

Monte d’Oro e Monte di Scauri

P3190065
Scauri dal Monte d’Oro

L’escursione dal Monte d’Oro al Monte di Scauri è un’escursione semplice ma ricca di spunti che parte dal mare e che arriva… al mare attraversando i due promontori parte dell’area protetta di Gianola e Monte di Scauri. Passando per aree di macchia mediterranea, di fitto bosco di quercia da sughero, radure, vecchi oliveti, si raggiunge la scogliera di Porto Cofeneglio (o Cofaniello): una bellissima successione di colori e di magia, a pochissimi passi dai centri abitati di Scauri, Minturno e Formia.

Per questa escursione sono necessarie circa 2 ore, 2 ore e mezza, sufficienti a percorrere comodamente i 4 km scarsi di sentiero (valori solo andata). Si parte dal lungomare di Scauri, quindi da una quota di pochi metri sul livello del mare, per giungere ai circa 135 m della zona sommitale del Monte omonimo, sul percorso del Crinale. Il percorso riprende il tracciato della Via Francigena del Sud che attraversa l’area.

Read more… →

La Torre di Scauri

Veduta del litorale dal Monte d'Oro
Veduta del litorale dal Monte d’Oro

Caratteristiche – La salita alla Torre di Scauri è una comoda passeggiata alla portata di tutti, appena fuori del centro abitato di Scauri, sulla collina conosciuta come “Monte d’Oro”. A pochi passi dal lungomare, la breve e facile escursione riesce a proiettare in uno scenario insolito ed inaspettato: ci si trova catapultati in pochi minuti in una natura selvaggia, con una veduta bellissima sul mare e sull’entroterra.

Dall’estremità nord-occidentale del lungomare, si sale per il cosiddetto Monte d’Oro, e si imbocca la sterrata sulla sinistra, denominata Via Umberto Nobile. Il sentiero si presenta così per tutto il primo tratto, per poi restringersi sulla sommità della collina ed assumere la conformazione di un tratturo.

Read more… →

Il sentiero “Gaeta Medievale”

Veduta su Gaeta dall'attacco del sentiero
Veduta su Gaeta dall’attacco del sentiero

Caratteristiche – Questo comodo e spettacolare sentiero parte dal cuore della Gaeta Medievale e si inerpica con vari tornanti fino alla sommità di Monte Orlando, all’ombra del Mausoleo di Munazio Planco. Il cammino avviene sul fondo dell’antica Via di S. Maria Ausliatrice, che ancora riporta a tratti i residui di una vecchissima asfaltatura, per poi tuffarsi nel vivo della vegetazione e dei numerosi reperti del passato militare di questa che in origine era un’antica cittadella totalmente fortificata.

Per completare l’escursione sono sufficienti un paio d’ore scarse, a/r, tempi che contemplano la presenza di giovanissimi escursionisti nel gruppo, dal passo più lento e… discontinuo, date le numerose attrattive presenti sul percorso.

Il dislivello è di appena 110 m, e il sentiero è lungo poco più di 2 km, considerando la partenza dalla monumentale chiesa di S. Francesco.

Read more… →