Category Archives: Natura

Forca d’Acero

Forca d'Acero: il cervo
Forca d’Acero: il cervo

Forca d’Acero ha sempre rivestito un’importanza particolare nel mio immaginario. Un Confine in tutti i sensi, ma un Confine che mette in comunicazione senza dividere. Ricordo da piccolo, quando venivo fin quassù coi miei genitori, che aspettavo con ansia il momento in cui avremmo varcato l’ingresso al Parco. Allora non era ancora “d’Abruzzo, Lazio e Molise”, ma solo “Parco Nazionale d’Abruzzo”, ed era meno esteso di oggi. Attualmente, il cippo con l’orsetto-stemma dell’Area Protetta che si trova prima del passo, venendo da San Donato, è più un qualcosa di “commemorativo” che di reale. Ma è sempre bello, e coincide inoltre con l’ingresso nel bosco, qualche centinaio di metri prima del mitico rifugio posto al confine tra Lazio e Abruzzo. Solo in seguito ho scoperto che gli aceri sono quasi scomparsi dalla foresta, aggrediti e vinti dai faggi, sempre prepotenti ed esuberanti. Ma questo non ha molta importanza, non va ad intaccare la forza del genius loci.

Read more… →

Il Parco Sospeso di Gianola

Il Parco nel cuore della foresta
Il Parco nel cuore della foresta

Finalmente è arrivato il momento del Parco Sospeso! E, credetemi, quando arriva questo momento, non si sa se ad essere più emozionato sia vostro figlio che sale sul ponte tibetano per la prima volta, o voi genitori che gli fate le foto mentre indossa l’imbrago e il casco e maneggia da assoluto neofita i moschettoni!
Nel cuore del fitto della foresta del Parco di Gianola, il Parco Sospeso (o Parco Avventura) è una struttura bellissima a disposizione dei piccoli (ma anche dei grandi) che vogliano provare a divertirsi un po’ in totale sicurezza. Gestita dal Parco Riviera di Ulisse in collaborazione con il CAI di Esperia, per usufruirne l’unico requisito è un’altezza minima di 120 cm. In ogni caso, i gentilissimi assistenti sono a disposizione per aiutare i piccoli che avessero difficoltà a maneggiare i dispositivi di sicurezza; molto probabile comunque che i genitori rimarranno sorpresi dalla calma e dall’allegria con cui si disimpegneranno.
Il Parco Sospeso si trova in via del Porticciolo Romano, a pochissima distanza dall’Infopoint del Parco Riviera di Ulisse, che è anche area attrezzata per pic-nic, oltre che parcheggio per le auto. Si raggiunge facilmente percorrendo proprio la via asfaltata in cemento per poche decine di metri: si trova sul suo lato destro.

Read more… →

In Val Pusteria

Da Prato Piazza
Da Prato Piazza

Raggiungere la Val Pusteria/Pustertal per noi ha rappresentato davvero una sfida: due bambini, circa ottocento chilometri da percorrere, il caldo, il traffico, ecc. E, verso la fine del viaggio, alle porte del Trentino, la sensazione è contrastante: da un lato si è consapevoli che si è quasi arrivati; dall’altro, sembra che non si arrivi mai! Del resto, non si è neanche ancora in Alto Adige!

Poi, pian piano, si superano pure Bolzano e Bressanone, e lo scenario, gradualmente, cambia. Non ci si rende conto immediatamente del momento in cui si entra in Valle: ci si entra e basta. Ma i cambiamenti ci sono: verde dappertutto, automobili che si incrociano quasi con discrezione, la Rienza che porta le sue acque verso l’Isarco, l’Adige e l’Adriatico. E quegli enormi Giganti là in fondo, silenziosi, che tutto sorvegliano dall’alto. Tanto che uno si chiede: “Riuscirò e vederne qualcuno da vicino? Mi sembrano così irraggiungibili…”

Read more… →

Le Grotte di Val de’ Varri

P1090917Visitare le Grotte di Val de’ Varri è una piccola avventura, seminascoste come sono in una vallata dei monti Carseolani, nel comune di Pescorocchiano. Siamo nel comune di Pescorocchiano, Cicolano, una propaggine della provincia di Rieti che si allunga all’interno dell’Abruzzo e, in effetti, il paesaggio ricorda molto quello abruzzese.

Read more… →

Prati di Mezzo

P1040341Si parte per Prati di Mezzo con l’intenzione di fare un’escursione con le ciaspe e lo zaino porta-bimbo; niente di impegnativo o di troppo lungo, giusto l’intento di raggiungere la Valle di Fonte Acqua Fredda per poi permettere anche al più piccolino di divertirsi con lo slittino (trainato o frenato in discesa, ovviamente, dal sottoscritto). E… invece, ti ritrovi direttamente a fare da husky umano per il tuo piccolino, comodamente seduto nella mini-slitta, e poi ad accompagnarlo pian pianino sulla neve o a giocare con lui, costruendo mini-pupazzi.

Read more… →