Category Archives: Nel Lazio

Monte Soratte

Ecco la cima del Soratte!
Ecco la cima del Soratte!

Monte Soratte è stato una sorta di fuori programma o, se vogliamo, l’anticipo di un’escursione che l’Associazione Atargatis avrebbe dovuto effettuare in autunno; le bizze del meteo estivo ci hanno infatti spinto a cambiare i nostri piani e ad andare alla ricerca del sole, che abbiamo trovato a nord della Capitale.

Monte Soratte è una sagoma caratteristica per chi si dirige verso Roma provenendo da nord: enorme pietra calcarea di quasi 700 metri di altezza, è compresa nell’omonima Riserva Naturale e custodisce varie sorprese.

Read more… →

Il periplo del Lago di Nemi

L'inizio del sentiero sul lago; Genzano in alto
L’inizio del sentiero sul lago; Genzano in alto

Il Periplo del Lago di Nemi è una bellissima occasione per effettuare una facile escursione all’interno di un antichissimo cratere vulcanico, nel cuore del meraviglioso scenario dei Castelli Romani: il lago si stende placido nella pancia del vecchio vulcano, tra boschi fittissimi, ai piedi di due borghi incantevoli come Nemi e Genzano, tra vestigia di origini remote, che ancora ispirano miti, misteri, leggende.

Read more… →

Il vecchio mulino di San Vito

Arrivati a San Vito!
Arrivati a San Vito!

Una passeggiata al Vecchio Mulino di San Vito in primavera è qualcosa che difficilmente lascia indifferenti: una vallata stretta tra boschi verdissimi, con campi di grano punteggiati di ranuncoli e di papaveri, con prati verdissimi e selvaggi che fanno da contraltare a ombrosi noccioleti, e con radure rese preziose da mille e mille orchidee. Una meraviglia dove meno te l’aspetti, in un angolo miracoloso di campagna che assume sicuramente le sembianze di una favolosa valle incantata.

Read more… →

L’Osservatorio di Campo Catino

La stazione di Campo Catino
La stazione di Campo Catino

L’escursione dalla stazione invernale di Campo Catino all’Osservatorio Astronomico è una piacevole camminata attraverso il bosco che unisce due attrazioni “artificiali” all’interno di un comprensorio naturale di notevole valore come quello dei Monti Ernici. Può essere effettuata tanto d’estate quanto d’inverno: si godrà del fresco della faggeta nel primo caso; si ciaspolerà su neve abbondante nel secondo. Inoltre, a seconda dell’età e del livello di preparazione dei partecipanti, l’escursione può essere effettuata andata e ritorno, sfidando la pendenza del tratto in salita dall’Osservatorio; oppure, organizzandosi con i mezzi di trasporto, soltanto in un senso, usufruendo dei ristori che ci sono a Campo Catino e delle altre opportunità di divertimento offerte dalla stazione.

Read more… →

Monte Erdigheta

In cima all'Erdigheta
In cima all’Erdigheta

L’escursione a Monte Erdigheta ha fornito l’occasione per esercitarsi sul campo in occasione dell’inizio del Corso per aspiranti ASAG a Carpineto Romano. Il percorso che, iniziando da Pian della Faggeta si snoda su vari fondi e attraverso vari scenari di questo bellissimo angolo di Monti Lepini, rappresenta comunque un’escursione alla portata un po’ di tutti, senza particolari difficoltà. In circa 4 ore, è possibile percorrere i 4,5 km che portano all’Erdigheta (1336 m), rientrando lungo la cresta che conduce alla vicina cima del Pizzone (1313 m), e ripercorrendo quindi lo stesso percorso. Il dislivello è di circa 440 metri, partendo dai circa 875 m di Pian della Faggeta e giungendo quindi ai summenzionati 1336 metri dell’Erdigheta.

Numerosi sono gli spunti di interesse offerti dall’escursione, a cominciare dalla varietà degli scenari attraversati: sterrata attraverso i prati, percorso nel bosco, percorso di cresta, ambiente carsico, interi tratti altamente panoramici.

Read more… →