Caratteristiche del sentiero: minimizzare i rischi

La sicurezza è l’aspetto fondamentale di ogni attività a contatto con la natura: programmare un’escursione in totale sicurezza e comportarsi rispettando determinate, semplici norme, così da ridurre al minimo il rischio connesso al verificarsi di eventi pericolosi, rende possibile ottenere la massima soddisfazione dalla giornata trascorsa in montagna o, comunque, all’aperto.

L’aspetto è ovviamente ancora più importante, data la presenza dei piccoli escursionisti: la mancanza di problemi particolari durante l’escursione permetterà loro di sviluppare maggiore consapevolezza e sicurezza nei propri mezzi, anche se lontani da casa o in ambienti privi di comodità. Tra l’altro, non occorre essere degli esploratori o degli alpinisti esperti per far sì che tutto vada per il verso giusto: è sufficiente adottare, nella maggior parte dei casi, degli accorgimenti di semplice buon senso. L’aspetto legato alla sicurezza, in effetti, è presente in maniera implicita in molte delle schede precedenti, se non in tutte.

Uno dei parametri più importanti da valutare prima e durante l’escursione è proprio quello costituito dalla capacità dei ragazzi e dal loro stato fisico. Come già si è messo in risalto, i bambini non devono mai essere forzati in niente durante l’escursione: si deve essere pronti a rientrare se ci si accorge che la stanchezza sta diventando eccessiva. Normalmente, infatti, i ragazzi si stancano (e annoiano) più facilmente in salita, mentre tendono ad accelerare troppo (esponendosi così al rischio di scivolamenti e cadute) in discesa: si pongono quindi dei problemi nella scelta dell’itinerario, nell’esame del dislivello presentato da quest’ultimo e del fondo del sentiero. Un percorso troppo impervio o in pendenza potrebbe risultare frustrante; la presenza di pietraie potrebbe risultare sconsigliata (pericolo di cadute o presenza di animali pericolosi, come vipere in alcune regioni), così come anche quella di strapiombi. Il grado di difficoltà può poi variare al mutare della stagione o delle condizioni atmosferiche, come già detto in precedenza (Stagione e meteo); da questo punto di vista, è buona norma ricordarsi di portare con sé un impermeabile o una felpa in pile per ciascuno, anche quando tali capi possono apparire superflui.
In definitiva, è fondamentale il reperimento di informazioni sul sentiero che si vuole percorrere, mediante uno studio accurato della carta dei sentieri o di pubblicazioni specializzate, per non avere sorprese riguardo le caratteristiche dell’escursione.