Canneto, la neve, il ghiaccio

La Cascata Giovanni Paolo II vestita di bianco

Per gli escursionisti del Basso Lazio la Valle di Canneto è un luogo estremamente popolare e conosciuto; eppure, con la neve diventa qualcosa di magico, da esplorare come se fosse la prima volta. Il ruscello che si fa strada tra il candore della neve e tra guglie di ghiaccio che sembrano sfidare le leggi della gravità trasformano uno scenario conosciuto e al quale si può pensare come qualcosa di “solito” in una scoperta da vivere istante per istante .

Con il CAI di Cassino siamo partiti per il sentiero F2 del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, per poi prendere la deviazione per la cascata di Giovanni Paolo II. Il bosco, già fatato per l’effetto della neve caduta un paio di giorni prima, prendeva sembianze d’incanto con l’acqua che si apriva la via nel ghiaccio.

Il freddo pungente sembrava non impensierire più di tanto l’allegra compagnia che, lentamente, lungo un sentiero di raccordo, ha riguadagnato l’itinerario ufficiale. All’altezza della sbarra, o poco dopo per alcuni di noi, sono state indossate le ciaspole. Lo scrocchiare della neve sotto le racchette è davvero un suono che mette buonumore, mentre si prosegue con dolce dislivello.

Stalattiti di ghiaccio
Magnifica cascata tra ghiaccio e neve
Lungo la via del ritorno
Giochi di ghiaccio

L’intenzione era quella di arrivare al Rifugio Acquanera, ma l’orario, la temperatura e, soprattutto, le notizie giunte da altri escursionisti che parlavano di vento forte verso i Tre Confini suggeriscono agli accompagnatori la logica decisione di fare della seconda cascata il punto di arrivo dell’escursione.

Lo scenario è davvero da sogno: l’acqua sgorga da terra e ghiaccio e si getta in una pozza cristallina. Sembra di stare in un documentario di National Geographic, altro che Canneto monotona!

Da là, dopo lo spuntino, siamo lentamente rientrati, godendo di una delicata nevicata e fermandoci di quando in quando a osservare le risorgive lungo la via, modellate dal ghiaccio come se fossero arcane sculture.