All posts by Marco Tarantino

Campo Soriano

La Cattedrale, il grande menhir naturale che accoglie il visitatore a Campo Soriano

Era una domenica di febbraio quando siamo andati a Campo Soriano. Prima dello scoppiare dell’emergenza Covid-19. Circa un mese fa, ma sembra molto di più. Sembra molto lontano quel passato in cui eravamo liberi di uscire e di andare per monti, in mezzo alla natura, ai boschi. E sembra molto lontano, ora come ora, il futuro in cui speriamo di poterci riappropriare dei nostri spazi, delle nostre abitudini, delle nostre passioni.

Read more… →

Il Pantano di Bassiano

Si arriva al Pantano di Bassiano

L’escursione al Pantano di Bassiano è stata una piacevole passeggiata esplorativa, un gradevolissimo fuori programma che abbiamo abbinato alla sagra della polenta a Sermoneta: due borghi lepini di grande bellezza, abbarbicati sulle pendici di montagne selvagge a dominio della Pianura Pontina e del Tirreno.

Read more… →

Monte Maio

Monte Maio: piedi su un trionfo di carsismo e occhi tra Cielo, Terra e Mare

Finalmente su Monte Maio, finalmente sulla vetta dei Monti Vescini! Era da tempo che ci volevo andare, ma non c’era mai stata l’occasione: a dicembre, invece, ci sono stato ben due volte nel giro di pochi giorni e ho avuto conferma del fatto che la bellezza di una montagna non si misura certo dalla sua altitudine o dalla sua fama! Monte Maio, pur essendo il tetto degli Aurunci Orientali, detti anche Monti Vescini (dall’antica città aurunca di Vescia, di cui oggi non si è neanche sicuri della sua originale ubicazione), non raggiunge neppure i 1000 metri, fermandosi a quota 940; tuttavia, l’escursione per raggiungere la vetta è di tutto rispetto e presenta una grande varietà di scenari, oltre ad essere altamente spettacolare, con una vista che spazia a 360°, dagli Aurunci, Gaeta e le Isole Ponziane fino al litorale campano con Ischia, il Vesuvio, Capri e il Faito; dall’altro lato lo sguardo si apre sugli Appennini, con la Meta in bella mostra, ma va dai Lepini e dai Castelli fino al cuore della Campania, il Partenio, il Taburno e perfino i Picentini, passando per il Cairo e Montecassino: qualcosa da mozzare il fiato!

Read more… →

La Valle delle Cannuccete

La magia della Valle delle Cannuccete

Sono passate circa tre settimane dalla bellissima escursione dell’Immacolata alla Valle delle Cannuccete e alla Quercia di Pierluigi, alla scoperta di un altro angolo seminascosto di quella poliedrica regione che è il Lazio, ma ancora riusciamo a gustare il piacere di quella domenica speciale. Sarà perché c’erano i bambini e i ragazzi (con accompagnatori, ovviamente) dell’Alpinismo Giovanile del CAI di Palestrina e del CAI di Latina, sarà per le spettacolari vedute di mezza regione, sarà per l’atmosfera dei vicoli palestrinesi già pronti per il Natale, oppure per la grande varietà di paesaggi e di scenari che si sono attraversati, ma questa escursione ha davvero lasciato un dolce sapore in bocca e un bel ricordo dentro.

Read more… →

Sul Cratere del Vesuvio

La maestosità del Cratere

Tornare sul bordo del Cratere dopo un bel po’ di tempo, con la famiglia al completo, è stata una bella emozione. Da lassù la vista è sempre stupenda: le nuvole, presenti anche stavolta, hanno offerto giochi di luce meravigliosi e scorci sul Golfo di Napoli. Inoltre, l’escursione è resa del tutto singolare dal fatto che si svolge su “due dimensioni”: giunti sulla cresta del Cratere, dopo i tornanti che salgono dal piazzale di Quota Mille e dopo la prima delle “capannucce”, alla propria sinistra c’è l’impressionante voragine del Cratere, mentre a destra si apre proprio il Golfo, con tutto ciò che lo contorna, la Penisola Sorrentina, Capri, Pompei.

Read more… →