La Cascata delle Marmore

La magnificenza della Cascata delle Marmore
La magnificenza della Cascata delle Marmore

La Cascata delle Marmore offre una stupenda occasione per abbinare il turismo all’escursionismo: la presenza dei Centri di Educazione Ambientale, lo splendido scenario circostante (centri d’arte e di cultura; lago di Piediluco), la magnificenza della Cascata con il suo circuito di sentieri sono elementi capaci di soddisfare le esigenze di tutti i visitatori, e lasciare dentro di loro un bellissimo ricordo.

Sul Sito Ufficiale di Gestione dei Servizi Turistici della Cascata è possibile avere tutte le informazioni necessarie: in particolare, si possono consultare gli orari di apertura del Parco e dell’acqua della cascata (che, infatti, non dimentichiamolo, è “artificiale”, utilizzata per la produzione di energia elettrica).

San Giovanni di Bioggio

La chiesa di San Giovanni
La chiesa di San Giovanni

La passeggiata/escursione a San Giovanni di Bioggio è stata per noi un primo approccio con questa zona della Valtellina, alle pendici delle Alpi Retiche. In particolare, ci troviamo nella “Costiera dei Cech”: una balconata baciata dal sole, costellata di tanti piccoli, graziosi paesi (Traona, Mello, Civo, fino a salire all’alpeggio di Poira) situati in una posizione invidiabile. La conformazione del pendio, caratterizzato da una pendenza quasi verticale e da una vegetazione che passa dai vigneti delle quote più basse ai boschi misti e ai prati di quelle più alte, ricorda da vicino quella di una costiera; la differenza, ovviamente, è che in fondo non c’è il mare o il lago (benché quello di Como sia raggiungibile in pochi chilometri), ma la Valtellina con l’Adda, Morbegno e tutte le sue vie di comunicazione e attività produttive. Una bel contrasto con la tranquillità che si respira nei centri a mezza costa, anche se vivi e vitali (oltre che popolati di turisti venuti per l’estate).

Monte Soratte

Ecco la cima del Soratte!
Ecco la cima del Soratte!

Monte Soratte è stato una sorta di fuori programma o, se vogliamo, l’anticipo di un’escursione che l’Associazione Atargatis avrebbe dovuto effettuare in autunno; le bizze del meteo estivo ci hanno infatti spinto a cambiare i nostri piani e ad andare alla ricerca del sole, che abbiamo trovato a nord della Capitale.

Monte Soratte è una sagoma caratteristica per chi si dirige verso Roma provenendo da nord: enorme pietra calcarea di quasi 700 metri di altezza, è compresa nell’omonima Riserva Naturale e custodisce varie sorprese.

L’Appia Antica

La Via.
La Via.

Quando si parla di Appia Antica, il pensiero va immediatamente (e anche giustamente) allo stupendo, omonimo parco che si estende nel cuore di Roma, un unicum mondiale. Qualcosa di unico è comunque rappresentato dalla Regina Viarum nel suo insieme, che conserva ancora porzioni in stato di conservazione eccellente lungo l’originario percorso. Uno di questi si trova nel Parco dei Monti Aurunci, tra Fondi e Itri: e anche questo è qualcosa di eccezionale, un vero e proprio viaggio nella storia.

Insieme a Pian della Faggeta

Foto di gruppo
Foto di gruppo

Come prima esperienza in montagna per molti dei ragazzi e dei bambini presenti, non ci possiamo proprio lamentare, anzi! Sabato 16 luglio l’Associazione Atargatis e l’ASD Stella Maris della Parrocchia di Sant’Albina di Scauri hanno organizzato una facile escursione per i ragazzi del gruppo parrocchiale; le previsioni incerte del weekend hanno modificato i piani iniziali degli organizzatori, facendoli propendere per i Monti Lepini e il bellissimo pianoro di Pian della Faggeta, da cui si sarebbe partiti per raggiungere Pian dell’Erdigheta e, chissà, forse anche monte Pizzone o l’Erdigheta stesso.